Italia inserita nella Lega A della Uefa Nations League

Italia inserita nella Lega A della Uefa Nations League
11 ottobre 2017

Terminate le gare valide per la fase a gironi della Coppa del Mondo di Russia 2018, si è delineata la griglia di partenza della UEFA Nations League, la nuova competizione al via il prossimo 6 settembre che vedrà coinvolte 55 nazionali europee e andrà a sostituire gran parte delle tradizionali amichevoli. L’Italia parteciperà alla Lega A, quella che comprende le nazionali con il Ranking UEFA più alto, insieme a Germania, Portogallo, Belgio, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia e Olanda. Le squadre saranno suddivise in quattro gruppi da tre e si affronteranno da settembre a novembre 2018, con le vincenti dei rispettivi gironi che accederanno alla fase finale della competizione in programma nel giugno 2019, mentre le quattro squadre che arriveranno ultime nel proprio girone retrocederanno nella Lega B per l`edizione del 2020. La manifestazione metterà in palio anche 4 posti per EURO 2020: le qualificazioni per il primo Europeo itinerante della storia resteranno pressoché invariate, iniziando però nel mese di marzo anziché a settembre. Nelle ‘European Qualifiers’, le squadre verranno suddivise in dieci gironi da cinque o da sei e le prime due classificate di ciascun gruppo si qualificheranno alla fase finale.

Leggi anche:
In Australia pole di Marquez davanti a Vinales e Zarco

Le quattro Leghe

Lega A: ITALIA, Germania, Portogallo, Belgio, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia, Olanda.

Lega B: Austria, Galles, Russia, Slovacchia, Svezia, Ucraina, Repubblica d’Irlanda, Bosnia-Erzegovina, Irlanda del Nord, Danimarca, Repubblica Ceca, Turchia.

Lega C: Ungheria, Romania, Scozia, Slovenia, Grecia, Serbia, Albania, Norvegia, Montenegro, Israele, Bulgaria, Finlandia, Cipro, Estonia, Lituania.

Lega D: Azerbaigian, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Isole Faroe, Lussemburgo, Moldavia, Kazakistan, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino, Gibilterra.

Leggi anche:
Lewis Hamilton il più veloce anche nelle seconde libere



Commenti