l nuovo album di Piotta “Interno 7”: “È il mio più intimo”

Loading the player...
29 settembre 2018

“Interno 7” è il nuovo album, il nono, di Piotta, all’anagrafe Tommaso Zanello, rapper romano ed eclettico musicista, che rivela: “Interno 7 è sia un luogo, al chiuso appunto, questo appartamento, che esiste veramente, in via Valsavaranche, cap 00141, se vogliamo dirla tutta. Ma anche interno, come interiore, sicuramente il disco più intimo che ho scritto”. Interno 7 è il nome dell’interno dell’appartamento in cui Tommaso è cresciuto e dove è tornato di recente per un trasloco molto doloroso, seguito alla perdita del padre, a cui il disco è dedicato.

Leggi anche:
Don Vinicio Albanesi shock: "Anche io subii abusi in seminario"

“Questo trasloco forzato nell’aprire cassetti, scatole, faldoni, sono uscite fuori foto, volti, ricordi appunto, luoghi, memorie, odori, profumi, tutto questo è diventato Interno 7″. “E forse magia della musica, quando uno va al succo delle emozioni, alla fine il disco più autobiografico rischia di diventare anche quello più universale”. Un disco diviso in due parti, A e B, come le vecchie musicassette. Un sound completamente nuovo: “Gli ultimi tre album, per chi mi segue con attenzione, hanno avuto una dimensione molto più cross-over, quindi rapper e rock assieme. Qui la dimensione è un po’ più cantautorale, termine desueto, che però a me piace tantissimo, perché sono cresciuto con i cantautori e quindi anche il suono è cambiato”.

Leggi anche:
Quando la pittura inventò l'uomo, Antonello da Messina a Milano

Il tour parte il 27 ottobre da Livorno, per toccare le principali città italiane, tra cui Roma (24/11 Largo Venue) e Milano (8/12 Magnolia). L’album è stato anticipato dal singolo “Solo per noi”, in cui l’artista ci porta in uno dei suoi luoghi d’infanzia, Tortoreto Lido, in Abruzzo: “Abbiamo raccontato un’estate di fine anni 80 di questo gruppo di 13-14enni, come si faceva allora, senza smarthphone, con le biciclette, in giro in queste avventure pazzesche che poi erano semplicissime: un campo di grano estivo mentre i genitori dormivano o erano sotto l’ombrellone, il lungomare al tramonto, poi qualche scherzo, i primi innamoramenti”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti