Leoluca Orlando: il Pd non ha saputo comunicare, Lega e M5S sì

Loading the player...
7 marzo 2018

“Mi pare che tutto sia iniziato dalla vicenda del referendum costituzionale, mal gestita e mal comunicata, travolta da una serie di no. Palermo è stata forse la città col maggior numero di no che avrebbe dovuto essere un segnale d’allarme. Lo dico col rammarico di pensare che lo scorso governo è stato quello che negli ultimi 30 anni ha meglio fatto per il cambiamento del Paese e del Mezzogiorno. Anche il governo presieduto da Romano Prodi non ha fatto per il Mezzogiorno quanto fatto dai governi Renzi e Gentiloni”. Commenta così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, la sconfitta del Partito Democratico alle elezioni. “Nonostante questo – ha proseguito – non si è riusciti a comunicare, perché è mancato il contatto con i cittadini, il confronto continuo che puoi fare fisicamente o in rete, ma non affidandolo soltanto ai talk show. Riuscirà il Pd a cogliere il segno dei tempi? E’ una scommessa divenuta prima per sopravvivere e poi per crescere”. “I 5 stelle l’hanno fatto molto di più con l’animazione sui social, molto più che sul territorio – ha aggiunto Orlando -, ma questo contatto è la caratteristica dei due soggetti che sono risultati vincitori delle elezioni, la Lega che ha una straordinaria presenza sui social, radicata al territorio da cui trae le ragioni del suo impegno, e il Movimento 5 Stelle”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Fisco, affidare alla Corte dei Conti le Commissioni tributarie

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti