Cimitero Acattolico, la folla per l’ultimo saluto a Camilleri. C’è anche “Montalbano”

Loading the player...
18 luglio 2019

La famiglia di Andrea Camilleri ha salutato per l’ultima volta lo scrittore siciliano con una cerimonia privata nella cappella del cimitero Acattolico di Roma. Presenti la moglie, tre figlie, le nipoti e i familiari piu’ stretti. Lo scrittore siciliano e’ stato sepolto nella zona 3, riquadro 1, del cimitero sotto l’angelo della resurrezione all’ombra di un pino secolare. Sulla sua lapide sono state posate decine di lettere, fiori e biglietti. La salma di Andrea Camilleri e’ stata tumulata all’ombra dei cipressi e dei pini marittimi del cimitero acattolico di Testaccio che restera’ aperto da questo pomeriggio dalle 15 fino alle 20 per permettere ad appassionati e lettori dello scrittore siciliano morto ieri a 93 anni, dopo un ricovero di alcune settimane all’ospedale Santo Spirito di Roma, di venire a render omaggio alla tomba.

Dopo poco piu’ di una mezz’ora dall’apertura dei cancelli del cimitero gia’ diverse decine le persone in fila fuori dall’ingresso su via Caio Cestio per portare un fiore. Tra i primi ad arrivare a Testaccio il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, il vice sindaco di Roma Luca Bergamo e l’ex presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, la presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi. In fila anche tanti volti noti della narrativa e del mondo dello spettacolo come l’attore Michele Riondino e gli scrittori Nicola Lagioia. Attesa a momenti anche la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Leggi anche:
Spagna, per Sanchez e il Psoe una vittoria di Pirro. Sinistra lontana da maggioranza, ultradestra di Vox è terza forza

Un tappeto di fiori, ma soprattutto tanti messaggi scritti per esprimere quel dolore e quella vicinanza che si mostrano quando a mancare e’ una persona di famiglia: sulla tomba di Andrea Camilleri, sotto l’Angelo della Resurrezione nel Cimitero Acattolico di Roma, c’e’ il segno del grande affetto popolare che circondava la figura del grande scrittore. Centinaia le persone silenziose e alcune con un fiore in mano, fatte entrare a scaglioni, che gia’ prima delle 15 sono giunte a dare l’ultimo saluto allo scrittore morto ieri all’Ospedale Santo Spirito. Nel lungo fiume di gente presente al cimitero anche personaggi delle istituzioni, tra cui il ministro Alberto Bonisoli, la parlamentare Laura Boldrini e il vicesindaco Luca Bergamo.

E anche Luca Zingaretti. L’attore dopo un momento di raccoglimento davanti alla tomba del ‘maestro’ ha salutato i familiari e non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione. In questi giorni il popolare commissario Montalbano televisivo e’ impegnato in Sicilia nelle riprese delle nuove puntate della serie ispirata ai romanzi di Camilleri. “Ciao Andrea ci mancherai!”. E’ il messaggio che Luca Zingaretti ha scritto sul libro dei ricordi prima di lasciare il cimitero Acattolico dove ha reso omaggio per l’ultima volta allo scrittore siciliano.

Sono venuti in tanti al Cimitero Acattolico di Roma a portare l’ultimo saluto ad Andrea Camilleri. Il Cimitero Acattolico, detto anche degli Inglesi o dei protestanti, si trova nel quartiere di Testaccio e ospita le tombe di Antonio Gramsci, Carlo Emilio Gadda e dei poeti britannici John Keats e Percy Bysshe Shelley, tra le più note. E ora ci sarà anche la tomba del papà del commissario Montalbano, che, come indica un cartello.

Leggi anche:
Italia nell'occhio del ciclone, acqua alta a Venezia
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti