Ecco la nuova Commissione Ue, Gentiloni all’Economia

Loading the player...
10 settembre 2019

Franz Timmermans, Margrethe Vestager e Valdis Dombrovskis saranno i vicepresidenti esecutivi della nuova commissione europea. Lo ha annunciato la presidente Ursula von der Leyen che ha anche resa nota la composizione della sua squadra con le attribuzioni dei portafogli ai 26 commissari designati, che dovranno essere confermati successivamente dalle audizioni individuali e poi dal voto di fiducia del Parlamento europeo a tutto il nuovo Esecutivo comunitario. La von der Leyen, tuttavia, incalzata dalla stampa, ha evidenziato che il ministro italiano dell’Economia, Roberto Gualtieri, “viene dal Parlamento europeo, ha grande esperienza e conosce il Patto di Stabilita’ e le norme su cui siamo d’accordo in Europa: se rispettiamo le regole staremo meglio tutti e andra’ meglio per tutti”. In altri termini, per la von der Leyen, “Gualtieri sa quali sono le aspettative e credo che riusciremo a raggiungere questo equilibrio”, ha aggiunto.

Ecco, in ordine alfabetico, la lista dei commissari con i portafogli loro assegnati: Helena Dalli (Malta) all’Uguagliaza; Valdis Dombrovskis (Lettonia), vicepresidente esecutivo all’Economia, responsabile anche per i Servizi finanziari; Elisa Ferreira (Portogallo) alla Coesione e Riforme; Mariya Gabriel (Bulgaria) all’Innovazione e Giovani; Paolo Gentiloni (Italia) all’Economia; Sylvie Goulard (Francia) al Mercato interno, con competenze anche per la Politica industriale, il Mercato digitale e l’Industria della Difesa e dello Spazio; Johannes Hahn (Austria) al Bilancio e Amministrazione; Phil Hogan (Irlanda) al Commercio; Ylva Johansson (Svezia) agli Affari interni; Vera Jourová (Republica ceca) vicepresidente per i Valori e la Trasparenza; Stella Kyriakides (Cipro) alla Salute; Janez Lenarcic (Slovenia) Gestione delle crisi; Rovana Plumb (Romania) ai Trasporti.

E ancora: Didier Reynders (Belgio) alla Giustizia; Margaritis Schinas (Grecia) alla Protezione della “Way of Life” europea e Immigrazione; Nicolas Schmit (Lussemburgo) all’Occupazione; Maroš èefcovic (Slovacchia) vicepresidente alle Relazioni interistituzionali; Kadri Simson (Estonia) all’Energia; Virginijus Sinkevicius (Lituania) all’Ambiente e Oceani; Dubravka Suica (Croazia) vicepresidente alla Democrazia e Demografia; Frans Timmermans (Olanda) vicepresidente esecutivo per il “Green New Deal” e il Clima; László Trócsányi (Ungheria) al Vicinato e Allargamento; Jutta Urpilainen (Finlandia) al Partenariato internazionale; Margrethe Vestager (Danimarca) vicepresidente esecutiva all’Europa dell’età digitale e commissaria alla Concorrenza; Janusz Wojciechowski (Polonia) all’Agricoltura. Josep Borrell Fontenelles (Spagna), è infine l’Alto Rappresentante per la Politica estera e di Sicurezza comune dell’Ue (già nominato dal Consiglio europeo il 5 agosto scorso), con l’accordo della presidente eletta.

Leggi anche:
Atto 45 Gilet Gialli tascorso senza gravi incidenti, 99 arresti
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti