La startup italiana che connette e personalizza l’auto del futuro

Loading the player...
16 gennaio 2019

Un veicolo connesso, digitalizzato e personalizzabile in cui l’utente può controllare l’intera esperienza a bordo dai suoi dispositivi personali come uno smartphone, adeguandola alle proprie preferenze. E’ la sfida di Tuc Techonology, startup italiana di Torino che ha fatto parte della missione di Tilt alla fiera della tecnologia di Las Vegas, il Ces. Ludovico Campana, project director e cofondatore del sistema Tuc.

“Tuc è un sistema che crea l’auto del futuro. è basato su un sistema di usb della mobilità che va ad abilitare l’interno a delle personalizzazioni infinite. Una mobilità connessa, digitalizzata dove grazie ai profili personali degli utenti potremo vivere nuove esperienza di bordo. La nostra tecnologia è basata su aver fuso in una unica soluzione, in una usb, tre grandi necessità all’interno dei veicoli. Dunque possiamo costruirci le future generazioni di veicoli; è un plug che consente di ancorare in maniera strutturale, alimentare e connettere un componente in modalità plug and play”.

Leggi anche:
"Non sono un assassino", Scamarcio nel thriller sull'amicizia

Tutto all’interno di quello che sembra un normale pianale. Dunque ci si può immaginare in futuro di inserire il proprio cellulare nel veicolo e trasformarlo in una estensione delle nostre configurazioni personali. Il sistema può essere applicato a treni, aerei, perfino barche. Sergio Pininfarina è business director di Tuc, fondatore e amministratore.

“Adesso vediamo un prototipo funzionante, il grande sforzo che dobbiamo fare è riuscire ad arrivare a un prodotto, stiamo cercando tutti gli aiuti possibili, in particolare sarebbe un inizio vendere la licenza, un’altra figura importante sarebbe un finanziatore esterno che avesse voglia di portare avanti i nostri passi verso il prodotto”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti