Ecco per la prima volta Ai-da, il primo robot umanoide artista

Loading the player...
6 giugno 2019

E’ una ragazza mora con i capelli lunghi, disegna e muove gli occhi concentrata seguendo i tratti sul foglio. Ecco Ai-da il primo robot umanoide artista, chiamata così in onore della matematica Ada Lovelace. Ha un braccio robotico e disegna ciò che vede con una telecamera nell’occhio.

E’ stata mostrata per la prima volta all’Università di Oxford in occasione della presentazione della mostra “Unsecured Futures”, la sua prima personale con disegni, dipinti, sculture. “Lei può disegnare con qualsiasi cosa, una penna o una matita -spiega Aidan Meller direttore della galleria – non può usare un pennello o un carboncino perché sono troppo morbidi e lei ha molta forza nella mano quindi il rischio è che si spezzino”.

Il robot calcola un percorso virtuale in base a ciò che vede davanti a sé, interpretando le coordinate per creare l’opera d’arte. Le sue creazioni utilizzano processi e algoritmi. E’ la pioniera di un nuovo movimento artistico legato all’intelligenza artificiale. La sua mostra resterà aperta alla Barn Gallery al St John’s College di Oxford fino al 6 luglio.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Il maltempo non dà tregua, in arrivo nuova ondata


Commenti