L’addio a Megalizzi, la bara avvolta nella bandiera europea e l’Inno alla Gioia

Loading the player...
20 dicembre 2018

La bara avvolta nel Tricolore e nella bandiera europea, l’esecuzione dell’Inno alla Gioia di Beethoven (l’inno dell’Unione europea). Trento ha dato l’ultimo commosso saluto ad Antonio Megalizzi, il giornalista trentino ucciso nell’attentato di Strasburgo. A celebrare i funerali è stato l’arcivescovo Lauro Tisi alla presenza, tra gli altri, del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, della presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e del presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani.

I genitori di Megalizzi, la sorella e la fidanzata, che accompagnavano la bara, sono stati accolti da un commosso applauso da parte dei numerosi presenti. Alle porte della cattedrale sono state deposte le corone di fiori della Presidenza del Consiglio e della Presidenza del Senato. La città è listata a lutto, le bandiere sono a mezz’asta.  Per buona parte del pomeriggio sono rimasti chiusi i negozi e spente le luci di Natale.

Leggi anche:
Muore dopo 31 anni di coma, Brescia piange Ignazio Okamoto

Commossa omelia dell’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, al funerale di Antonio Megalizzi, “Antonio, tu ci hai insegnato che l’unico confine da difendere è il volto dell’altro – ha detto fra l’altro -. In tanti stanno testimoniando da giorni le sue doti di umanità, intelligenza, simpatia, generosità e altruismo non comuni”. Gloria di Dio sono le commoventi e profetiche parole di Antonio – ha proseguito Tisi -: “Il tempo è troppo prezioso per passarlo da soli. La vita troppo breve per non donarla a chi ami. Il cielo troppo azzurro per guardarlo senza nessuno a fianco. Nulla muore e tutto dura in eterno”.

Per tutta la notte è stata proiettata sulla parete del palazzo pretorio la vignetta di Mauro Briani `Antonio, l’europeo’. A rendergli omaggi sono arrivati amici e conoscenti da tutta Europa e dagli Stati Uniti. Le esequie saranno precedute in cattedrale dall’omaggio di Mia De Luca, con due dei brani più amati da Megalizzi, `Angels’ di Robbie Williams e `Fix You’ dei Coldplay. Si sa che al termine del rito funebre, alcuni studenti del Conservatorio di Trento eseguiranno l’Inno alla Gioia di Beethoven.

Omelia funerali di Megalizzi: “Un pezzo di cielo e’ sceso in terra e ora vi fa ritorno”

Nascerà il Premio Giornalistico “Antonio Micalizzi”

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti