Le prime immagini di “Gomorra 4”, tra i registi c’è anche Ciro

Loading the player...
5 gennaio 2019

Ecco le prime immagini di “Gomorra 4” che arriverà su Sky Atlantic, in esclusiva per l Italia, dal 29 marzo. Il teaser trailer riprende proprio da dove si era chiusa la terza stagione, da quello scafo al largo del Golfo di Napoli su cui, morto l’Immortale, Genny è rimasto per la prima volta solo. Oltre a lui, interpretato da Salvatore Esposito, appaiono gli altri protagonisti superstiti: Patrizia (Cristiana Dell Anna), Enzo (Arturo Muselli), Valerio (Loris De Luna) e Azzurra (Ivana Lotito).

Da Genny, ormai sempre più solo e per questo sempre più in pericolo, riparte la storia dei nuovi 12 episodi, girati fra Napoli e dintorni, Bologna, Reggio Emilia ma anche Londra. Nell’erede dei Savastano qualcosa si è spezzato da quando Ciro non è più al suo fianco. Per proteggere la sua famiglia dovrà prendere decisioni difficili e metterà in gioco le sue finanze con il supporto della moglie Azzurra, sempre più coinvolta nel nuovo posizionamento della famiglia. Con Patrizia, Genny dovrà stabilire un nuovo equilibrio nel sistema, mentre Enzo e Valerio hanno confermato la posizione del loro clan nel centro di Napoli e si troveranno ad affrontare importanti cambiamenti.

Leggi anche:
Riondino perfido Woland ne "Il Maestro e Margherita" all'Eliseo

Tra i registi della nuova stagione tornano Francesca Comencini e Claudio Cupellini. Debuttano, invece, alla regia di “Gomorra – La serie” Marco D Amore (regista del quinto e del sesto episodio), per la prima volta sul set dietro la macchina da presa, Enrico Rosati, aiuto regia delle prime tre stagioni e regista di Gomorra VR – We own the streets e Ciro Visco, anche lui aiuto regia nelle prime tre stagioni. La nuova serie di “Gomorra”, da un idea di Roberto Saviano e tratta dal suo omonimo romanzo (edito da Arnoldo Mondadori Editore), è una produzione Sky, Cattleya e Fandango in collaborazione con Beta Film.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti