Leu: ‘perche’ senza donne?’, cronista straniera lascia conferenza

Leu: ‘perche’ senza donne?’, cronista straniera lascia conferenza
Il leader di Liberi e Uguali, Pietro Grasso
30 gennaio 2018

Sembra ormai diventata una ricorrente ‘spina nel fianco’ per Liberi e Uguali la questione della presenza femminile nelle liste. Dopo le polemiche sul nome del partito – declinato al maschile ma nel cui simbolo e’ stata aggiunta una E stilizzata a rappresentare la presenza femminile, come aveva spiegato Pietro Grasso – oggi, nel corso della conferenza stampa in cui Massimo D’Alema e il responsabile Esteri, Erasmo Palazzotto, hanno presentato i candidati nella circoscrizione Estero, si e’ verificato un animato fuori programma motivato proprio dal rilievo riservato, nell’occasione, alle donne. Protagonista dell’episodio una cronista canadese, che ha chiesto energicamente conto a Palazzotto e D’Alema della mancanza di candidate donne all’incontro con i giornalisti: “Siete in tre, e tutti uomini. Mi spiegate – ha detto – perche’ non c’e’ nemmeno una donna tra quelle candidate?”. Si e’ incaricato di rispondere il responsabile italiani all’Estero di Leu, Bernabucci, riferendosi a una serie di statistiche demografiche su base globale che, pero’, non e’ parsa vincere tutte le perplessita’. Al che Megan Williams, corrispondente della Canadian Broadcasting Corporation-Cbc, ritenendo “pretestuosi” gli argomenti addotti, ha abbandonato la sala della Stampa Estera con palese irritazione.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Tormenti democratici: da Cossutta a Renzi, le scissioni a sinistra


Commenti