Libere, Vinales su tutti nel dominio Yamaha

Libere, Vinales su tutti nel dominio Yamaha
Maverick Vinales
13 settembre 2019

Quattro Yamaha nelle prime cinque posizioni, intervallate dalla Honda di Marc Marquez, e Ducati in ritardo. Le prime due sessioni di libere a Misano si sono concluse con il miglior tempo di Maverick Vinales (1’32″775), seguito come un’ombra da Fabio Quartararo (+0.057 millesimi). Il campione del mondo si e’ ‘intromesso’ con un distacco di 0.396. Quarto Valentino Rossi (+0.695) e quinto Franco Morbidelli (+0.749). Una Yamaha pimpante, dunque, anche se e’ solo venerdi’. Sesto un ottimo Pol Espargaro con la KTM. Tutti risultati ottenuti nella FP2. Poi due Ducati: Michele Pirro (+0.929) e Danilo Petrucci (+0.953). Aleix Espargaro (Aprilia) e Andrea Iannone (Ducati) hanno chiuso la top-ten. Molto attardato Jorge Lorenzo, 17/o con un distacco di 1″364.

Libere arroventate da un sole estivo (asfalto a 41 gradi nel pomeriggio) hanno richiesto tanto lavoro sulle gomme per trovare il giusto mix tra i vari livelli di grip. “Ho trovato condizioni abbastanza simili a quelle dei test – ha commentato Marquez -, con le Yamaha forti, specie quelle di Quartararo e Vinales. Ho cercato di migliorare su certi piccoli dettagli che ancora ci mancano e provato pneumatici diversi”. “Non e’ stato facile perche’ la pista era molto scivolosa, specie all’inizio – ha detto Vinales – Eppure sono riuscito a fare dei bei tempi, quindi sono abbastanza soddisfatto. Ho provato solo la media, domani ne sapremo di piu'”.

“Giornata positiva, soprattutto perche’ le Yamaha vanno forte e siamo tutti li’ davanti. A me manca ancora un po’ di grip al posteriore, dobbiamo trovare il bilanciamento giusto, pero’ alla fine con la gomma morbida ho fatto il quarto tempo che non e’ male. Come passo mi trovo bene – ha commentato Rossi – Devo cercare di migliorare perche’ sono un po’ troppo lontano da Maverick. Sabato cerchero’ di fare piu’ giri con le gomme usate per capire come regolarmi in gara”.

Leggi anche:
Juventus-Milan 1-0, bianconeri tornano in vetta alla classifica

Non molto soddisfatto Petrucci “perche’ fatico ancora a sfruttare al meglio le gomme e anche con quella soft, che ho montato alle fine del secondo turno, non sono riuscito a migliorare in modo significativo. Pero’ abbiamo pero’ delle idee su cosa fare”. Piu’ positivo Dovizioso: “Sono partito con calma calma sapendo che le condizioni della pista non erano particolarmente favorevoli. Ho fatto diverse prove di set-up, che a mio parere sono andate nella direzione giusta perche’ il mio feeling e’ migliorato nel corso delle due sessioni. Non sono ancora tra i piu’ veloci ma a poco a poco mi sto avvicinando”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti