In Liguria al via i Giochi Europei Paralimpici Giovanili

10 ottobre 2017

La Liguria si veste a festa per accogliere nel migliore dei modi gli oltre 600 atleti protagonisti dei Giochi Europei Paralimpici Giovanili, in programma a Genova e Savona fino a domenica 15 ottobre. Domani mattina andrà in scena la cerimonia d’apertura della manifestazione, organizzata in collaborazione con la Regione Liguria, il Comune di Genova ed il Comune di Savona e con il sostegno di Inail, Fondazione Terzo Pilastro, Gruppo Mediobanca, Eni e Rai. Le 26 delegazioni di atleti provenienti da tutta Europa raggiungeranno piazza De Ferrari, cuore dell’evento, da via Vernazza, via XII ottobre e via XX Settembre. In testa ci saranno i gonfaloni di Regione Liguria, Comune di Genova e Comune di Savona. A seguire le nazioni in ordine alfabetico italiano, con  l’Italia per ultima come Paese ospitante. Durante la cerimonia sono previsti gli interventi di Ratko Kovacic, presidente European Paralympic Committee, Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, Marco Bucci, sindaco di Genova, Ilaria Caprioglio, sindaco di Savona e Dario Della Gatta, presidente del Comitato Organizzatore EPYG 2017. Grande attesa anche per la presenza dei 4 ambasciatori paralimpici: Vittorio Podestà,due volte campione paralimpico a Rio 2016 nell’handbike, Francesco Bocciardo, campione paralimpico a Rio 2016 nel nuoto,  Monica Contrafatto, medaglia di bronzo a Rio nei cento metri piani e Oney Tapia, medaglia d’argento nel lancio del disco. Sul campo le sfide sono già iniziate con il calcio a 7, che ha aperto il programma degli Epyg sul campo “GB Ferrando” di Prà. Le altre sette discipline protagoniste degli EPYG, goalball, boccia, judo per non vedenti, tennistavolo, vela, atletica e nuoto, prenderanno invece il via giovedì.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Scioperano medici e dirigenti Ssn: "Stop 40.000 interventi"

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti