L’umanoide pronto a spegnere incendi, Walk-Man diventa più leggero e avatar robotico

Loading the player...
22 febbraio 2018

Spegnere gli incendi e supportare le squadre di emergenza come un “avatar” robotico. Sono i compiti per cui è stata testata una nuova versione del robot umanoide WALK-MAN all’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Il robot è in grado di localizzare le fiamme di un incendio, camminare verso di esse, e attivare un estintore per spegnerle, mentre un operatore lo guida da lontano. L’ultima versione di WALK-MAN ha un nuovo design, più leggero di 31 chili grazie all’utilizzo di leghe di magnesio, e nuove mani più abili nelle manipolazioni. Un nuovo design pensato per ridurre i costi di costruzione e migliorare le prestazioni in termini energetici. Il robot WALK-MAN, umanoide per le emergenze progettato e realizzato dall’Istituto Italiano di Tecnologia, in collaborazione con altri partner internazionali, nel giugno 2015 era stato l’unico progetto italiano e finanziato dall’UE a partecipare a Los Angeles alla gara internazionale di robotica DARPA Robotics Challenge, promossa per definire gli standard tecnologici dei robot capaci di fornire assistenza in caso di disastri naturali o provocati dall’uomo. Durante la sfida il robot aveva affrontato uno scenario ispirato all’incidente nucleare di Fukushima. Nel 2016 WALK-MAN è stato testato in uno scenario reale, in seguito al terremoto ad Amatrice, all’interno di edifici danneggiati per eseguire un’ispezione della struttura e fornire informazioni sulla stabilità dell’edificio. Nella sua ultima prova il robot WALK-MAN ha affrontato uno scenario definito dai ricercatori insieme alla Protezione Civile di Firenze: un impianto industriale danneggiato da un terremoto in cui sono presenti detriti, fughe di gas e fuoco, quindi una situazione pericolosa per l’uomo. WALK-MAN è stato in grado di muoversi ed eseguire quattro compiti specifici: aprire e attraversare una porta per entrare nella zona; localizzare una valvola di tipo industriale e chiuderla, così da simulare l interruzione della perdita di gas; rimuovere gli ostacoli sul suo percorso; e infine identificare la posizione delle fiamme e attivare l estintore.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Banksy e il quadro distrutto, l'artista rivela il mistero

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti