Mafia, sequestrati beni per mezzo milione a eredi boss Agate

Loading the player...
19 luglio 2018

La Direzione investigativa antimafia di Trapani ha sequestrato beni per circa mezzo milione di euro ai figli e alla moglie del boss mafioso di Mazara del Vallo Mariano Agate, deceduto nel 2013. Agate, detto il “Papetto” è stato uno dei più pericolosi boss siciliani, condannato per traffico di droga, associazione mafiosa, omicidi (tra questi quello di Giangiacomo Ciaccio Montalto e la strage di Capaci).

Alleato dei corleonesi di Totò Riina, Agate aveva garantito la latitanza al padrino al quale aveva anche fornito i documenti con il nome di Giuseppe Bellomo, agricoltore, cugino di Agate. Tra i beni sottoposti a sequestro figurano una villetta nel villaggio turistico Kartibubbo di Torretta Granitola, a Campobello di Mazara (Tp). Sigilli anche a un appartamento a Mazara del Vallo acquistato dalla figlia del boss.

Leggi anche:
Genova, Procura ipotizza attentato a sicurezza trasporti

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti