Magia Zapata e festa Atalanta, Genoa battuto

Magia Zapata e festa Atalanta, Genoa battuto
Duvan Zapata
15 settembre 2019

Inizia nel migliore dei modi la settimana che portera’ l’Atalanta all’esordio in Champions League. La squadra di Gasperini batte il Genoa grazie ad un gol di Duvan Zapata al quarto minuto di recupero dopo che Muriel e Criscito, sempre nella ripresa, avevano fissato il risultato sull’1-1 entrambi su rigore. Sfida condizionata dal caldo con le due formazioni che si fronteggiano a ritmi non altissimi ma cercando comunque con insistenza la porta. Col passare dei minuti crescono intensita’ e occasioni: Radovanovic, Ilicic e Pasalic sfiorano il gol. Il caldo pesa e l’arbitro concede il cooling break gia’ al 23′. Alla ripresa Genoa vicino al gol con Lerager la cui conclusione dalla distanza viene deviata in angolo da Djimsiti.

Al 38′ la migliore occasione per l’Atalanta con Duvan Zapata che a centrocampo si libera del diretto marcatore, il cugino rossoblu’, aprendo per Ilicic, lo sloveno vede libero Pasalic sulla destra e lo serve in area ma la conclusione del numero 88 viene bloccata da un attento Radu. Nessun cambio nell’intervallo e Genoa subito aggressivo con Kouame’ che, sugli sviluppi di un corner, prova la conclusione cercando il palo piu’ lontano ma Gollini vola a deviare in angolo. L’Atalanta appare un po’ leziosa e Gasperini prova a cambiarla inserendo De Roon per Pasalic e Muriel per Ilicic. La mossa sortisce gli effetti sperati e al 16′ interviene il Var per un contrasto in area rossoblu’ che vede Zapata volare a terra per un intervento dello Zapata genoano. Dopo aver rivisto le immagini Fabbri decreta il rigore. Dagli 11 metri segna Muriel.

Il Genoa prova a rispondere, inserendo Saponara per Radovanovic, ma si apre ai contropiedi avversari come al 32′ quando Duvan Zapata ha sui piedi il pallone del raddoppio ma Radu salva. Andreazzoli prova a dare una scossa e inserisce Ankersen e Pandev per i due esterni Ghiglione e Barreca per un 3-4-3 piu’ offensivo. Il Genoa e’ piu’ vivo. Pinamonti prova il colpo dal limite ma il pallone esce di poco e un minuto dopo Kouame’ viene steso in area da Djimsiti. Fabbri questa volta non ha dubbi e indica il dischetto. Segna Criscito ed e’ parita’. Ma al 49′ Zapata dal limite, con la difesa imbambolata, lascia partire un tiro che colpisce la parte inferiore della traversa ed entra in rete per il successo all’Atalanta. Per il Genoa, nonostante la sconfitta, gli applausi del suo pubblico mentre l’Atalanta ora si puo’ concentrare serenamente sulla Champions.

Leggi anche:
Rizzoli: "Prime giornate con troppi errori, poi ci siamo ripresi"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti