Maltempo da Nord a Sud, in arrivo insolita perturbazione. Anche neve

Maltempo da Nord a Sud, in arrivo insolita perturbazione. Anche neve
14 luglio 2019

Un’ampia area ciclonica continua ad essere presente su gran parte del continente europeo. Dal pomeriggio-sera di oggi si prevede un progressivo peggioramento sul nord-ovest dell’Italia per l’arrivo di una perturbazione da nord che, nel corso della successiva notte-mattino, investira’ gradualmente anche le regioni centrali, con piogge e temporali anche intensi, specie sui settori costieri liguri e tirrenici. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che estende quello diffuso ieri. L’avviso prevede dalla notte di oggi precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Emilia-Romagna e Toscana.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. E’ stata valutata per oggi allerta arancione su gran parte della Lombardia e allerta gialla in Piemonte e in Liguria, sul restante territorio della Lombardia e in gran parte dell’Abruzzo. Per la giornata di domani e’ stata valutata allerta arancione in Liguria, su gran parte della Lombardia e sul settore costiero e le isole della Toscana. Valutata, inoltre, allerta gialla sull’area meridionale della Valle d’Aosta, in Piemonte, sul resto della Lombardia e della Toscana, in Emilia-Romagna, su gran parte dell’Umbria, nel Lazio, in Abruzzo, in Molise, sul settore occidentale della Basilicata, sull’area estrema della Calabria, sulla Puglia garganica e su buona parte della Sicilia.

Leggi anche:
Tragedia sulle Dolomiti, morti due alpinisti veneti

“Proprio nel cuore dell’estate un’insolita perturbazione seguita da aria piuttosto fresca in quota, raggiungerà l’Italia e il Mediterraneo nella giornata di lunedì causando un brusco peggioramento delle condizioni meteorologiche su gran parte del nostro Paese, segnatamente sulle regioni di Nord-Ovest e del medio-alto Tirreno, aree che saranno interessate da precipitazioni diffuse e localmente intense, anche a carattere di nubifragio e di temporale” afferma il meteorologo Andrea Vuolo. Vuolo informa anche che “l’arrivo di aria piuttosto fresca in quota (fino a 6/7°C a 1.500 metri sulle Alpi occidentali), favorirà nevicate sui rilievi montuosi del Nord-Ovest a partire dai 2.500 metri, ma temporaneamente anche intorno ai 2.200 metri in Piemonte durante i rovesci più intensi nella prossima notte e nella mattinata di lunedì, una notizia sicuramente positiva per i ghiacciai alpini dopo la storica ondata di caldo della fine di giugno e dell’inizio di luglio”.

PREVISIONI 3BMETEO.COM

LUNEDI’ 15 LUGLIO Al Nord maltempo con temporali anche forti al Nordovest, blandi all’estremo Nordest. Migliora entro fine giornata. Temperature in calo, massime tra 19 e 25. Al Centro tempo in peggioramento con acquazzoni in marcia da Toscana e Umbria ai restanti settori; meno probabili sulle coste adriatiche. Temperature in calo, massime tra 24 e 29. Al Sud prima parte di giornata ancora parzialmente soleggiata ma con tendenza a peggioramento da Ovest, temporali forti in Calabria la notte. Temperature in calo, massime tra 25 e 30.

MARTEDI’ 16 LUGLIO Al Nord prevalenza di bel tempo su tutti i settori, eccezion fatta per cumuli in sviluppo diurno sui monti e velature di passaggio a fine giornata. Temperature in rialzo, massime tra 26 e 31. Al Centro bel tempo su tutte le regioni, salvo residui fenomeni mattutini su Abruzzo e Sardegna orientale. Temperature in rialzo, massime tra 27 e 32. Al Sud ancora maltempo con rovesci e temporali, a tratti intensi, ma con tendenza a miglioramento entro fine giornata da Nord. Temperature in diminuzione, massime tra 23 e 28.

Leggi anche:
Pd discute del futuro ma renziani attaccano. Tiene banco tema intesa con M5s

MERCOLEDI’ 17 LUGLIO Al Nord prevalenza di bel tempo su tutti i settori, eccezion fatta per acquazzoni o temporali diurni sulle Alpi in sconfinamento sulle alte pianure. Temperature stabili, massime tra 26 e 31. Al Centro bel tempo su tutte le regioni, salvo locali velature di passaggio e qualche cumulo in Appennino. Temperature stabili, massime tra 27 e 32. Al Sud torna il bel tempo anche sulle regioni meridionali con cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi; locali velature di passaggio. Temperature in rialzo, massime tra 25 e 30.

COLDIRETTI

La Coldiretti, intanto, fa la conta dei danni: piante sradicate, serre divelte, frutta come pesche, mele, uva e kiwi, flagellata come anche meloni e pomodori; campi allagati, grano e mais stesi a terra sono il risultato dei temporali intensi accompagnati dalle grandinate che hanno colpito il territorio a macchia di leopardo. L’sos dell’organizzazione degli agricoltori aggiorna il dato sul numero di grandinate, in particolare: “Nella prima meta’ del mese di luglio sull’Italia si sono abbattute in media piu’ di 10 grandinate violente al giorno che hanno provocato pesanti danni nelle citta’ e nelle campagne dove in questo momento i chicchi distruggono verdure, frutta e cereali prossimi alla raccolta mandando in fumo un intero anno di lavoro”. Il dato, riferisce Coldiretti, emerge dall’analisi della stessa organizzazione agricola in occasione dell’ultima ondata di Maltempo che investe il Paese da nord a sud, sulla base della Banca dati europea sugli eventi estremi Eswd che ha rilevato a luglio sulla Penisola anche 9 trombe d’aria.

Leggi anche:
Nel Conte 2, otto renziani ma brucia assenza Toscana. Regioni, prove Pd-M5s
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti