Manuel Bortuzzo è tornato in vasca a un mese da ferimento

Loading the player...
7 marzo 2019

Manuel Bortuzzo e’ tornato a nuotare in piscina. “Ciao ragazzi, finalmente sono tornato in vasca oggi. Un’emozione bellissima. Ci vediamo presto”, dice il 19enne colpito in una sparatoria a Roma tra il 2 e il 3 febbraio in un video pubblicato su Facebook, nella pagina “tutti con Manuel”. Un video lo riprende mentre nuota nella piscina della Fondazione Santa Lucia. La nuotata, a poco piu’ di un mese dall’aggressione che gli e’ costata la paralisi delle gambe a cause del colpo di un proiettile esplosogli contro mentre era con la fidanzata Martina, anche lei nuotatrice delle Fiamme Gialle. Gli aggressori erano stati fermati il 6 febbraio e avevano ammesso di aver sparato per errore.

Bertuzzo, si e’ sottoposto in questo periodo a faticose sedute di fisioterapia e altri trattamenti anche grazie all’aiuto di appositi macchinari, fino al ‘debutto’, da convalescente, in piscina. Della notte dell’aggressione, Manuel dice: “Ricordo tutto, il proiettile che mi colpisce, il dolore, io che cado a terra. Quando ho capito quello che mi era successo e cio’ che mi aspettera’, ho immaginato il mio futuro diverso e ho pensato subito a lei: a Bebe Vio, e’ lei la mia eroina”. Appena uscito dall’ospedale San Camillo di Roma il nuotatore ha quindi cominciato il suo percorso di riabilitazione.

Leggi anche:
Trump: soddisfatto del muro col Messico e approccio soft con Iran

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti