Marsaglia e Innerhofer primi vincitori su nuova pista Cortina

Marsaglia e Innerhofer primi vincitori su nuova pista Cortina
21 marzo 2019

Matteo Marsaglia è il primo re della Vertigine, nuova pista di Cortina, che nel 2020 ospiterà le gare veloci delle finali di Coppa del mondo di sci, nel 2021 quelle dei Mondiali e nel 2026 potrebbe essere destinata alle gare veloci femminili delle Olimpiadi, qualora il Cio assegnasse a giugno i Giochi a Milano-Cortina. L’atleta romano ha battuto Christof Innerhofer (Fiamme Gialle) e Dominik Paris (Carabinieri), nella discesa valida per i campionati italiani assoluti.

Il 33enne portacolori dell’Esercito, partito con il pettorale numero 2, ha dovuto aspettare che gareggiassero gli altri big prima di esultare: Christof Innerhofer era davanti a lui di appena tre centesimi all’ultimo intermedio prima del traguardo, ma alla fine si è dovuto arrendere per 4 centesimi, mentre Dominik Paris, dominatore delle ultime gare di Coppa del mondo, ha perso qualcosa nella parte alta del tracciato e come sempre ha recuperato molto nel tratto finale, ma per cinque centesimi è rimasto dietro Marsaglia e per un solo centesimo si è dovuto accontentare del bronzo alle spalle di Innerhofer, mancando così quella che sarebbe stato il suo primo titolo nazionale in discesa.

Marsaglia, invece, ha conquistato l’oro della specialità per la terza volta dopo i trionfi del 2011 e del 2015, cui vanno aggiunti i tre in superG, dove è campione in carica. Fuori dal podio Henri Battilani a un secondo netto di distacco, e Mattia Casse, a 1″02, rispettivamente quarto e quinto nella graduatoria dei campionati italiani e alle spalle del cileno Henrik Von Appen nell’ordine d’arrivo in una gara che ha visto la partecipazione anche di atleti stranieri, ovviamente fuori classifica.

Leggi anche:
Trapani promosso in serie B, Piacenza sconfitto 2-0
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti