Mercoledì Vigilanza vota indirizzo su conflitti interessi in Rai

Mercoledì Vigilanza vota indirizzo su conflitti interessi in Rai
14 settembre 2017

La presidenza della commissione di Vigilanza sulla Rai ha deciso di chiedere al dg Mario Orfeo un parere scritto sull’atto di indirizzo circa i possibili conflitti di interesse di agenti, artisti e conduttori del servizio pubblico radiotelevisivo che l’organismo parlamentare di controllo sulla Rai si appresta a discutere e approvare. In questo modo si intende acquisire come “atto di cortesia istituzionale” suggerimenti e osservazioni preventivi del vertice di viale Mazzini sul testo che il relatore, il segretario Pd della commissione Michele Anzaldi, si appresta a presentare all’organismo parlamentare presieduto dall’M5s Roberto Fico. Lo si è appreso da fonti parlamentari, a seguito della riunione dell’ufficio di presidenza della Vigilanza.

Leggi anche:
Elezioni Sicilia: ticket Busalacchi-Pinsone, patto tra gli autonomisti

La Rai potrà comunicare eventuali argomentazioni entro domani, in modo che Anzaldi entro la fine della settimana possa trasmettere ai commissari della Vigilanza la sua proposta sulla quale si sta lavorando per realizzare una convergenza unanime fra le forze politiche. I vari gruppi presenteranno eventuali emendamenti al testo di Anzaldi entro martedì della prossima settimana. La votazione del documento in commissione plenaria a san Macuto da parte della Viglanza è previsto per mercoledì prossimo.

Leggi anche:
Primarie M5s, ricorsi per hacker? Di Maio tira dritto



Commenti