Tra conferme e smentite Open Arms chiarisce: nessuna denuncia contro Italia. Salvini: “Contrordine compagni”

Tra conferme e smentite Open Arms chiarisce: nessuna denuncia contro Italia. Salvini: “Contrordine compagni”
22 luglio 2018

Nessuna denuncia è stata presentata dalla ong Open Arms nei confronti del governo italiano e della Guardia costiera. Lo ha chiarito la stessa organizzazione non governativa in una nota, in relazione ai fatti avvenuti durante l’intervento di salvataggio dello scorso 17 luglio, in cui l’ong spagnola denunciava un’omissione di soccorso in mare. La nave della Proactiva Open Arms ha infatti soccorso al largo delle coste libiche una donna aggrappata al relitto di un gommone, mentre ha recuperato i corpi senza vita di una donna e di un bambino. La donna sopravvissuta, Josefa, e i corpi delle vittime sono stati portati dalla nave in Spagna, e sbarcati a Palma de Maiorca.

Nella nota si legge che il direttore e fondatore di Proactiva Open Arms, Oscar Camps, e molti dei volontari presenti a bordo della Open Arms durante l’ultima missione, hanno presentato presso la Procura di Palma di Maiorca una denuncia contro il capitano della motovedetta libica “Ras Al-Jadar”, membro della Guardia Costiera libica e il comandante di eventuali altre imbarcazioni libiche intervenute in quelle stesse ore, per ‘omissione di soccorso’ e per ‘aver causato la morte di due persone’. Sono stati inoltre denunciati il capitano del mercantile “Triades”, battente bandiera panamense, per ‘omissione di soccorso’ e ‘omicidio colposo’ e ‘chiunque abbia responsabilità dirette o indirette o sia stato coinvolto a qualunque titolo nell’aver determinato gli esiti di quell’evento drammatico’. Saranno ora le autorità giudiziarie spagnole, fa sapere Proactiva Open Arms, “a valutare, in base agli elementi da noi forniti, in che modo dare seguito alla denuncia presentata”.

“Contrordine compagni! La Ong Open Arms, dopo aver sottoposto una naufraga a quattro giorni di navigazione portandola in Spagna (nonostante avessimo dato disponibilita’ di attracco, per assistenza e cura, in un porto siciliano), dichiara adesso di NON aver presentato alcuna denuncia contro il governo italiano…” Lo scrive su Facebook il ministro dell’Interno Matteo Salvini commentando la retromarcia della Ong catalana. “Nel frattempo – aggiunge il titolare del Viminale – altri 40 immigrati sono stati salvati e riportati in Libia dalla Guardia costiera di quel Paese. Se i governi fanno il loro dovere, il business schifoso dell’immigrazione clandestina verso l’Italia e verso l’Europa si puo’ fermare. Volere e’ potere, io ce la metto tutta”.

Leggi anche:
L'Anas sperimenta la sorveglianza dei viadotti con i cellulari
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti