Mkhitaryan: “Riparto da Roma, non è passo indietro”

Mkhitaryan: “Riparto da Roma, non è passo indietro”
Henrikh Mkhitaryan
11 settembre 2019

“Era il momento di cambiare aria e quando si e’ presentata l’occasione Roma l’ho colta al volo. Ho scelto la Serie A perche’ e’ una grande avventura. Non abbiamo neanche parlato di denaro sono qui per divertirmi e godermi il calcio”. Si presenta cosi’ Henrikh Mkhitaryan, il colpo ad effetto ‘last minute’ del mercato della Roma, presentato oggi in conferenza e gia’ proiettato in toto sulla nuova avventura in giallorosso.

“La Premier appartiene al passato – ha aggiunto il nuovo n.77 armeno – E adesso voglio solo concentrarmi sulla Roma e a fare bene qui in Italia. Ho scelto un grande club e un grande campionato. Prima di arrivare qui ho passato un periodo non facile, ora comincia una nuova avventura. Per un giocatore e’ importante provare piacere nel giocare a calcio – ha aggiunto Mkhitaryan che per la Roma, ha fatto sapere il ds Petrachi, ha anche rinunciato a parte degli emolumenti – Sono consapevole di dove arrivo e degli obiettivi del club e faro’ di tutto per raggiungerli. L’obiettivo e’ quello di segnare quanti piu’ gol e assist per aiutare la squadra. In nazionale gioco in posizione centrale godendo di piu’ liberta’. Nelle ultime squadre di Premier (United e Arsenal, ndr) partivo da una posizione piu’ arretrata in cui dovevo cucire centrocampo e attacco: posso giocare in tutti i ruoli di attacco, a destra, a sinistra o dietro le punte. Mi mettero’ a disposizione del tecnico. Voglio essere utile alla squadra. La mia qualita’ migliore e’ partire dall’esterno e poi accentrarmi”.

Reduce da due grandi prestazioni con l’Armenia, che hanno anche alimentato grandi attese nel tifo giallorosso, Mkhitaryan guarda pero’ gia’ avanti e al possibile esordio contro il Sassuolo: “Adesso le nazionali sono alle spalle ed e’ importante concentrarsi sulla Roma. Sono abituato alla pressione delle grandi squadre, le critiche fanno parte del calcio e vanno affrontate ma so come comportarmi e accetto tutto. Ho scelto la Serie A perche’ e’ una grande avventura e sono sicuro che non avro’ problemi e anche i miei compagni di squadra mi aiuteranno nell’integrarmi”.

Leggi anche:
Juventus-Verona 2-1, successo bianconero in rimonta

“Il suo spessore tecnico e la personalita’ daranno un grande contributo alla Roma”, ha detto il ds Petrachi ricordando come “un mese fa l’acquisto di Mkhitaryan era impensabile a quelle cifre e quando si e’ presentata l’opportunita’ di prenderlo in prestito l’abbiamo colta, abbiamo fatto insomma delle operazioni furbe (il rifermento e’ anche a Smalling, arrivato dallo United, ndr). Baldini? Non interferisce sul mio lavoro, ma devo dire che la notizia sulla situazione di Mkhitaryan, qualche tempo fa, me lo aveva data lui… Poi il tempo di dira’ se avremo la forza di trattenere giocatori del genere e alzare il tasso qualitativo”, ha aggiunto il ds giallorosso che ha detto di stare cercando di capire il motivo dei tanti infortuni di inizio stagione, dopo quelli innumerevoli della stagione trascorsa: “I ragazzi si sono lamentati della durezza dei campi di allenamento ed ho chiesto di fare un intervento importante sul campo principale ed e’ un alibi che voglio togliere e mi auguro che da oggi in poi si possa migliorare”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti