Mohamed, 300 km a piedi per pulire 300 spiagge in Tunisia

Loading the player...
14 agosto 2018

Tanta forza di volontà, pazienza, lavoro di braccia, e dozzine di sacchetti per la spazzatura. Mohamed Oussama Houij procede sulla spiaggia di Nabeul, nel nord della Tunisia, determinato a raggiungere il suo obiettivo: percorrere 300 chilometri a piedi sotto il sole cocente e ripulire 30 spiagge.

Mohamed è un giovane ingegnere specializzato in ingegneria sanitaria che è partito all’inizio di luglio con il suo zaino, e la sua chitarra, per un viaggio di due mesi con l’obiettivo di educare le istituzioni e i turisti a non trasformare il mare in un bidone della spazzatura. Il giovane di 27 anni, armato di tanta pazienza, è partito da Mahdia, nell’est del Paese, per finire la sua missione sulla spiaggia di Soliman, a 40 km da Tunisi.

Leggi anche:
Mafie e scommesse, in Calabria 18 fermi e 723 milioni sequestrati

“Ho deciso di percorrere 300 chilometri perché questa esperienza non è tanto distante dai miei studi. Ho fatto ingegneria sanitaria, ovvero gestione dei rifiuti, protezione ambientale, trattamento delle acque reflue. Ho scelto di agire all’esterno per proteggere l’ambiente a modo mio. Cercherò di osservare tutte le forme di inquinamento”, spiega il giovane. “L’azione di 300 km non è propriamente quella di pulire tutto perché so di essere un ago nel pagliaio, ma in realtà voglio rendere le persone consapevoli di questo problema e che ora dicono: ‘Ma è tutto normale. Tutte queste bottiglie? Tutte questa sporcizia? Non è normale”. E per chi volesse seguire l’avventura di Mohamed basta collegarsi alla sua pagina Facebook, “300 kilometri”, che raccoglie già 100mila seguaci.

Leggi anche:
Sui muri di Milano spunta un nuovo graffito Salvini-Di Maio

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti