Montecarlo, Fognini e Sonego volano ai quarti

Montecarlo, Fognini e Sonego volano ai quarti
Fabio Fognini
19 aprile 2019

Con Lorenzo Sonego e Fabio Fognini c’e’ un bel po’ di Italia ai quarti del “Rolex Montecarlo Masters”, terzo “1000” stagionale. Due azzurri cosi’ in alto a Montecarlo mancavano dal 1978, quando Barazzutti si fermo’ poi in semifinale e Panatta nei quarti. E in un Masters 1000 non accadeva dal 2005 (Seppi e Volandri, entrambi sconfitti proprio nei quarti). Sonego – numero 96 del ranking e promosso dalle qualificazioni – per la prima volta in carriera fa tanta strada in un “1000”. Il torinese ha sconfitto 6-2 7-5, in un’ora e 24 minuti di partita, il britannico Cameron Norrie, una vittoria che consentira’ all’azzurro di entrare tra i primi 70 del ranking.

Nel prossimo turno trovera’ il serbo Dusan Lajovic. Impresa anche per Fognini che ha eliminato il tedesco Alexander Zverev – numero tre del ranking e del seeding, semifinalista dodici mesi fa – con il punteggio di 7-6 6-1. Il ligure si giochera’ la possibilita’ di raggiungere la sua seconda semifinale nel Principato contro il croato Borna Coric che ha superato il francese Pierre-Hugues Herbert 6-4 6-2. Nulla da fare, invece, per Marco Cecchinato: il 26enne palermitano numero 16 del ranking mondiale e 11esima testa di serie, dopo aver battuto in rimonta lo svizzero Stan Wawrinka, ha ceduto per 6-4 4-6 6-4, dopo due ore ed un quarto di lotta, l’argentino Guido Pella. Il primo a staccare il pass per i quarti e’ stato il russo Danil Medvedev che si e’ imposto per 6-2 1-6 6-4, in un’ora e tre quarti di gioco, sul greco Stefanos Tsitsipas e che domani affrontera’ Djokovic, che a sua volta ha regolato per 6-3 6-0, in appena 68 minuti di partita, il 21enne statunitense Taylor Fritz.

Rafael Nadal fa il suo ed accede senza troppa fatica ai quarti del torneo di Montecarlo, del quale e’ campione in carica. Lo spagnolo – numero 2 del ranking mondiale e del seeding – si e’ sbarazzato del bulgaro Grigor Dimitrov in due set (6-4, 6-1) in poco piu’ di un’ora e mezza. Al rientro dopo l’infortunio al ginocchio che lo ha costretto al ritiro a Indian Wells il mese scorso, Nadal ha mostrato una volta di piu’ sentirsi ‘a casa’ sulla terra rossa del Country Club. La sorpresa di giornata e’ l’uscita di scena dell’austriaco Dominic Thiem, numero 5 Atp e quarto favorito del seeding, che ha ceduto con un doppio 6-3, in un’ora e 32 minuti, al serbo Dusan Lajovic. Per il 28enne di Belgrado e’ la prima affermazione in sei sfide con Thiem, tutte sulla terra, e sara’ proprio lui a contendere a Sonego un ambito posto in semifinale. 

Leggi anche:
Fioretto donne, è doppio bronzo Italia

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti