Morte Luca Varani, confermati in appello 30 anni a Manuel Foffo

Morte Luca Varani, confermati in appello 30 anni a Manuel Foffo
Luca Varani e Manuel Foffo
11 luglio 2018

La prima corte d’assise d’appello di Roma ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione, inflitta dal gup Nicola Di Grazia il 21 febbraio del 2017, per Manuel Foffo per l’omicidio di Luca Varani, avvenuto il 4 marzo 2016. Come nel giudizio di primo grado, anche in appello Foffo e’ stato ritenuto colpevole di omicidio volontario, aggravato dalla crudeltà.

Varani, che aveva 23 anni, venne massacrato con 30 colpi tra coltellate e martellate durante un festino a base di sesso, droga e alcool, in un appartamento al Collatino, da Foffo e dal suo amico Marco Prato, il 31enne pr di eventi gay suicidatosi nel carcere di Velletri poco prima dell’inizio del processo. Secondo la Procura, i due amici, erano alla ricerca di una vittima.

Prima di Varani, cercarono di coinvolgere nel festino altri ragazzi senza riuscire nell’intento. Per i periti nominati dalla corte d’assise d’appello, la cui sentenza e’ maturata dopo un’ora di camera di consiglio, la personalita’ di Foffo (presente in aula alla lettura del dispositivo) e’ stata soverchiata da quella di Prato. Foffo e’ stato comunque ritenuto capace d’intendere e volere al momento del fatto.

Leggi anche:
Contraerea siriana abbatte jet russo, 15 militari morti. Mosca accusa Israele. Tel Aviv: "Assad è il responsabile dell'attacco"

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti