E’ morto Bibi Ballandi, aveva 71 anni. Fiorello: “Volato in cielo. Profondo dolore”

E’ morto Bibi Ballandi, aveva 71 anni. Fiorello: “Volato in cielo. Profondo dolore”
Il produttore televisivo Bibi Ballandi
15 febbraio 2018

E’ morto, all’eta’ di 71 anni, il produttore televisivo Bibi Ballandi, noto per le sue innumerevoli trasmissioni di successo. Sui social il tamtam dei personaggi con cui ha lavorato, da Rosario Fiorello ad Antonella Clerici. “Questa sera #il rosario della sera su @radiodeejay non andra’ in onda. Neanche domani. Bibi Ballandi e’ volato in cielo. Profondo dolore”: e’ il tweet di Rosario Fiorello che al produttore bolognese deve il suo passaggio in Rai e la sua rinascita artistica dai tempi di Stasera pago io. “Ciao Bibi. Non dimentichero’ il tuo buonumore, la tua emilianita’, i tuoi saggi proverbi e parole e i nostri successi con i bambini di ‘Ti lascio una canzone’, tanti anni insieme – scrive Antonella Clerici, sempre su Twitter – so che mi guarderai da lassu’ mangiando un piatto di tortellini della Lella”. Produttore televisivo di lungo corso Bibi Ballandi, scomparso oggi dopo una lunga malattia,  Il decesso e’ avvenuto nell’Unita’ operativa di Oncologia dell’ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola, diretta dal professor Antonio Maestri. Attorno all’evento e’ stato steso un riserbo, per rispetto alla riservatezza della famiglia. Ballandi aveva ‘ereditato’ il rapporto con il mondo dello spettacolo dal padre, Iso, che iniziò accompagnando cantanti e orchestre nelle piazze dell’Emilia-Romagna per poi diventarne manager. Nato a Bologna il 26 giugno del 1946, Bibi Ballandi ha poi declinato in vari modi il suo rapporto con lo spettacolo. Negli anni ’60, come manager, ha lavorato con, fra gli altri, Al Bano, Orietta Berti, Nicola Di Bari, Caterina Caselli, Mina, Little Tony e Rita Pavone; negli anni Settanta con Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Fabrizio De André, Roberto Vecchioni e Pierangelo Bertoli. Il suo nome è legato anche ad uno dei luoghi mitici della musica in Italia: nel 1983 è stato tra i fondatori del ‘Bandiera gialla’, la discoteca di Rimini. Con la Ballandi Multimedia ha poi intrapreso anche la carriera di produttore televisivo, inizialmente con la Rai e poi anche con altri soggetti del panorama televisivo italiano. Tra le tante produzioni realizzate, a partire dagli anni ’80 i varietà del sabato sera ‘Ballando con le stelle’ e ‘Ti lascio una canzone’ e gli one-man show di Fiorello, Adriano Celentano, Gianni Morandi, Giorgio Panariello e Massimo Ranieri.

I FUNERALI

Si terra’ sabato mattina alle 11 a Baricella, paese della bassa bolognese, dove era nato 71 anni fa, il funerale di Bibi Ballandi. Lo ha annunciato monsignor Ernesto Vecchi, vescovo ausiliare emerito di Bologna e amico personale di Ballandi, che celebrera’ la messa funebre. Vecchi ha ricordato che l’amicizia con Ballandi era nata in occasione del congresso eucaristico del 1997, quando al Caab di Bologna Bob Dylan si esibi’ davanti a Papa Giovanni Paolo II. “Fu un evento molto impegnativo – ha ricordato monsignor Vecchi ai microfoni di E’ Tv – per farlo bene ci voleva un’organizzazione come la sua. Per due anni abbiamo lavorato a stretto contatto. Era un credente manifestato, per due anni, siamo andati a Lourdes insieme. L’ultima volta l’ho visto tre settimane fa, le sue condizioni si erano aggravate, gli ho dato l’unzione degli infermi. Lui sperava di riprendersi”.

IL CORDOGLIO

”Ciao Bibi, indimenticabile amico e punto di riferimento insostituibile. Saggio, allegro, buono, umile nonostante la tua grande professionalita’, affidabile, sempre pronto a mettere pace e risolvere ogni problema con serenita’ e generosita’. I tuoi proverbi erano perle di simpatica saggezza. Mi mancherai. Non abbandonarci da lassu’ e seguita a guidare tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di lavorare con te”. Cosi’ Adriano Celentano saluta Bibi Ballandi sul suo blog, mondodiadriano.it.

“Con Bibi Ballandi se ne va un grande compagno di viaggio di Rai1 e della tv pubblica. Produttore visionario, scopritore di talenti, ideatore di show che hanno fatto la storia – da ‘Stasera pago io’ con Fiorello all”Andrea Bocelli Show’ – e programmi di successo quali ‘Ballando con le stelle’, ha sempre proposto una tv di qualità in perfetta sintonia con i valori del servizio pubblico. Oggi perdiamo un caro amico e una personalità di grande spessore dal punto di vista umano e professionale”. Lo dichiara Angelo Teodoli, direttore di Rai1.

“Ciao bibi non dimenticherò il tuo buonumore,la tua emilianità i tuoi saggi proverbi e parole. e i nostri successi con i bambini di tluc, tanti anni insieme. so che mi guarderai da lassù mangiando un piatto di tortellini della Lella”. Così su Twitter Antonella Clerici ricorda lo storico produttore Bibi Ballandi.

“Grandissimo uomo di televisione. E’ stato veramente un innovatore, ha sempre fatto prodotti di altissimo valore”. Così il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri commenta la scomparsa di Bibi Ballandi, in occasione della Relazione Annuale di Auditel alla Camera dei Deputati.

“Avevo sentito Bibi qualche giorno fa: ne avevo colto la stessa voglia di combattere che lo ha sempre caratterizzato in questi anni nella lotta contro un male terribile. E’ stato un grande uomo di spettacolo, ma soprattutto un cristiano autentico, pieno di sentimenti e valori e veri. Ha dato un grande contributo a Bologna ed e’ per questo che andra’ ricordato nel modo piu’ significativo”. Lo scrive Pier Ferdinando Casini in una nota.

“Bibi Ballandi era un grande produttore. Sempre di buonumore, sempre gentile, dopo una tua esibizione non mancava mai di mandarti un sms sincero, un sms mai di circostanza. Persona rara”. Lo scrive su twitter il regista e attore Leonardo Pieraccioni.

“Bibi Ballandi era un grande uomo. Generoso, forte, pieno di valori, ha scoperto e valorizzato decine di talenti. Per me anche un amico. Con lui se ne va un pezzo di storia dello spettacolo e della canzone italiana”. Lo scrive su twitter Dario Franceschini, ministro dei beni culturali.

“Scopri’ talenti, rilancio’ big esperti. Ha guidato, interpretato, rinnovato al meglio la tradizione dello spettacolo italiano. Ricordo Bibi Ballandi con stima profonda”. Cosi’ su twitter il senatore Maurizio Gasparri, alla notizia della scomparsa del produttore televisivo.

Si e’ accasciata sullo sgabello su cui era seduta visibilmente sconvolta Milly Carlucci a cui e’ stata data in diretta durante Unomattina la sconvolgente notizia della morte di Bibi Ballandi, produttore di tanti show entrati nella storia della Rai e soprattutto di tutte le edizioni di Ballando con le Stelle e suo amico. I conduttori in studio, Benedetta Rinaldi e Franco Di Mare, prima di annunciare la dolorosa notizia le hanno detto: “Dobbiamo dare una notizia che credo ti coinvolga, sto cercando un modo delicato di dirtelo…” E in seguito hanno aggiunto: “Forse non e’ un momento per chiederti un commento…”. La Carlucci, molto provata, ha risposto: “Non avrei mai voluto ricevere cosi’ la notizia”. Polemica sulla Rete per il fatto che la notizia le sia stata data durante la trasmissione: “Credo che neanche la D’Urso arrivi a comunicare la morte di una persona davanti ad un’amica in diretta, come invece e’ stato fatto a #Unomattina con #MillyCarlucci” dice qualcuno. “Complimenti ai conduttori di #unomattina per la “delicatezza”. Vergognatevi” aggiunge qualcun altro.

“Bibi Ballandi era un caro amico, una persona perbene che ha contribuito alla crescita culturale del nostro Paese. Negli anni ha promosso una nuova leva di artisti del mondo dello spettacolo mettendo in campo una proposta qualitativamente importante. Sentiremo una grande mancanza”. Lo scrive su Twitter il senatore del Pd Nicola Latorre.

“Bibi Ballandi ha portato il garbo e la creatività bolognese nel mondo dello spettacolo. Con lui organizzammo, fra l’altro, il grande concerto per ricordare Lucio Dalla. Se ne va un grande uomo di televisione e di spettacolo, che nella sua città organizzò la straordinaria esibizione di Bob Dylan al Caab in occasione della visita di Papa Giovanni Paolo II”. Così esprime il suo cordoglio il Sindaco Virginio Merola dopo la scomparsa del produttore tv. “Era una persona di grande umanità per la quale voglio esprimere il sentito cordoglio di Bologna”, aggiunge Merola.

“Con la scomparsa di Bibi Ballandi il mondo dello spettacolo perde un faro, un punto di riferimento semplice, gentile, apprezzato e rispettato da tutti”. Lo dichiarano insieme la presidente della Rai Monica Maggioni e il Direttore generale Mario Orfeo, ricordando la figura di Bibi Ballandi, scomparso questa mattina. “Nella sua carriera manageriale Ballandi – sottolineano i vertici Rai- ha attraversato con successo mezzo secolo di storia dello show business italiano fino a diventare l’illuminato imprenditore che ha ideato e prodotto tantissime e indimenticabili trasmissioni che hanno fatto la fortuna della televisione. La sua visione, la sua professionalità, la sua travolgente carica umana mancheranno profondamente a tutti quelli che hanno avuto la possibilità di conoscerlo e di lavorare con lui”.

“Ciao grande Bibi, faro e amico”. Cosi’ Carlo Conti ricorda Bibi Ballandi su Instagram.

“Se ne va un amico e un serio professionista. Le mie condoglianze sincere e affettuose. Ciao Bibi Ballandi”. Così su Twitter, riferisce una nota, Ignazio La Russa, deputato di Fratelli d’Italia.

“Oggi ci ha lasciati un uomo al quale ero molto grata e affezionata. Un guerriero. Un uomo che ha sempre messo la positivita’ e l’ottimismo davanti a tutto. #BibiBallandi, possiamo definirlo l’artefice di molte vite di successo nella tv italiana”. Inizia cosi’ il messaggio di cordoglio scritto sui social da Laura Pausini dopo la notizia della morte del produttore Bibi Ballandi. “Inizio’ a cercarmi nel 2000 piu’ o meno dicendomi che dovevo assolutamente credere in lui – scrive ancora – perche’ in me vedeva una vena artistica legata anche al mondo della tv e non solo della musica. Ci ha messo un po’ a convincermi ma i miei due programmi televisivi piu’ importanti li ho fatti prodotta da lui. Non posso dimenticare la sua faccia quando finalmente gli dissi di si’ per “Stasera Laura” e quando mi disse di aver realizzato un suo grande sogno nel vedere me e la sua adorata Paola Cortellesi nel nostro “Laura&Paola””. La Pausini pubblicando la foto di un messaggio WhatsApp in cui Ballandi le augura “straordinaria settimana” spiega: “Ho deciso di postare uno dei nostri ultimi messaggi perche’ nonostante fosse in ospedale da un po’ cercava lui di dare positivita’ agli altri. Era sempre solare. Trovava sempre una soluzione. Tanti gli erano e gli saranno sempre affezionati e riconoscenti. Io sono certamente una di loro”. Infine la cantante si rivolge alla moglie: “E il mio abbraccio piu’ grande va alla sua bellissima e dolcissima Lella. Condoglianze da parte mia, dei miei genitori, da Silvia e Andrea e da Paolo e Paola. ciao Bibi”.

DAI SOCIAL

Simona Ventura, Fabrizio Frizzi, Giorgia, Fabio Fazio: sono gia’ tantissimi gli artisti che piangono la scomparsa del produttore Bibi Ballandi ricordano la sua grande professionalita’ e umanita’. #BibiBallandi e’ da alcune ore primo nei Trend Italia di Twitter. “Mi hai insegnato tanto, dalla forza al coraggio, dalla calma all’ironia. Ma non potro’ mai scordare le grigliate nel ‘nostro’ amato Appennino Emiliano. Un abbraccio a Lella e a tutta la famiglia che hai creato. Sei stato e sarai sempre il nostro Leone. Buon viaggio Bibi” twitta la Ventura. “Bibi Ballandi ci ha lasciato: un uomo perbene, di altri tempi. Bibi amava il suo lavoro e considerava gli artisti e il Pubblico prima di ogni altra cosa. Ci mancheranno la sua umanita’ e la sua amicizia” aggiunge Fazio. E anche Giorgio Panariello che ha lavorato tante volte prodotto da Ballandi ha scritto: “Grazie Bibi per aver contribuito a farmi essere quello che sono, per il bene che ci hai voluto e l’amore che hai…”. “Caro Bibi, che dolore sapere che sei andato via! Grazie per le belle occasioni condivise, il tuo sorriso sempre rassicurante, le chiacchierate piene di racconti e di sogni” scrive Frizzi. Commossa anche Giorgia che scrive: “Ciao Bibi. Sempre con un sorriso”. Ai social affidano il loro cordoglio anche i Negramaro: “Ciao Bibi, uomo di straordinarie eleganza e virtu'” e Dodi Battaglia: “Il grande #BibiBallandi se ne e’ andato. Uno dei piu’ grandi manager italiani, manager anche dei #Pooh, mio fraterno amico di Bologna, e’ scomparso. Mancherai a tutti noi…”.

Leggi anche:
Giallini-Proietti in commedia natalizia, ciak a gennaio

“Buon viaggio BIbi Ballandi” twitta Fiorella Mannoia. Anche Paola Cortellesi e Michelle Hunziker, che hanno lavorato a lungo con Ballandi, affidano ai social un ricordo. “Bibi forte e gentile, attento e dolce come un papa’. Porto nella mia vita tutte le cose preziose che mi hai insegnato. Grazie Bibi. Sei nel mio cuore” twitta la Cortellesi. “Vola via Bibi Ballandi un’altra persona alla quale voglio tanto bene, alla quale devo molto, un uomo che aveva una Forza inenarrabile, l’ultimo della sua specie… mi mancherai Bibi… troppo…” scrive su Facebook la Hunziker. “Una rapida occhiata ai ricordi di #bibiballandi pubblicati su Twitter e Instagram e scoprirete che il mondo dello spettacolo non solo televisivo, da Dalla ai Pooh, da Fiorello a scendere ovviamente, l’ha trattato lui, ed e’ tutto vero. Abbiamo perso un uomo capace e d’altri tempi” commenta Ivan Zazzaroni. Dalla giuria di ballando con le Stelle twitta anche Fabio Canino: “Terro’ sempre segreto il nomigliolo con cui mi chiamavi. RIP”. Carolyn Smith non solo piange Ballandi (“Oggi e’ mancato un grande uomo! Bibi Ballandi lascera’ un vuoto nel mondo dello spettacolo. RIP”) ma critica anche la Rai per l’annuncio in diretta della morte a Milly Carlucci: “Trovo molto crudele che @milly_carlucci abbia appreso la notizia in diretta tv della morte di un amico come #BibiBallandi! @Unomattina poteva aspettare 30 secondi e darle la notizie nel backstage!”. “Ho conosciuto Bibi Ballandi grazie a Ballando con le stelle. Era un signore, e gli saro’ sempre grata” scrive Selvaggia Lucarelli.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti