E’ morto Lindsay Kemp, leggenda del teatro danza

E’ morto Lindsay Kemp, leggenda del teatro danza
Lindsay Kemp
25 agosto 2018

E’ morto ieri sera nella sua casa di Livorno Lindsay Kemp, mimo, danzatore e coreografo britannico, una leggenda del teatro danza. L’annuncio è sulla pagina Facebook di Lindsay Kemp’s Last Dance, documentario dedicato all’artista e firmato dall’artista Nendi Pinto-Duschinsky. “Sono molto dispiaciuta di dirvi che Lindsay è spirato ieri sera, con James e Alessandro e Daniela” si legge. “E’ stata una cosa improvvisa, aveva avuto una giornata perfetta, provando con i suoi allievi, stava per proseguire il lavoro sulla sue memorie, stava per partire in tour”.

Leggi anche:
Teatro Massimo di Palermo tra polemiche e Kaufmann

Kemp, 80 anni, era nato nel Cheshire, in Inghilterra. Il padre, marinaio scomparso in mare quando aveva due anni. Ha raccontato lui stesso di aver sempre ballato, fin da piccolissimo. “Ballavo sul tavolo di cucina per intrattenere i vicini. Voglio dire, era una sensazione a South Shields vedere un bambino completamente truccato danzare sulle punte. Alla fine mia madre non ce l’ha fatta più e ha deciso di mandarmi in collegio all’età di otto anni sperando di farmi rinsavire”.

Kemp studiò poi danza con Hilde Holger e mimo con Marcel Marceau e formò una compagnia di ballo nei primi anni sessanta, con la quale si fece notare nel 1968 al Festival di Edimburgo. Tra gli spettacoli della sua lunga carriera Pierrot In Turquoise, Flowers, Salome, Mr Punch’s Pantomime, A Midsummer Night`s Dream, Duende, Nijinsky, Alice, Cenerentola), Nijinsky il matto. Façade, The Big Parade, Onnagata, Variété, Dream Dances. Organizzò le coreografie e si esibì nei concerti di Ziggy Stardust di David Bowie a Londra nel 1972. David Bowie e Kate Bush studiarono danza e mimo con lui negli anni Settanta. Nel 1979 Kemp lasciò la Gran Bretagna per la Spagna prima e l’Italia poi, dove viveva da tempo a Livorno.

Leggi anche:
Lettere rivelano amore segreto Bernstein e suo fan

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti