A Motta-Nada il premio per miglior duetto, fischi e urla di dissenso all’Ariston

A Motta-Nada il premio per miglior duetto, fischi e urla di dissenso all’Ariston
Il duetto Motta-Nada, con il brano "Dov'e' l'Italia", vince il premio per il miglior duetto del Festival di Sanremo
9 febbraio 2019

E’ andato a Motta-Nada, per il brano “Dov’e’ l’Italia” il premio per il miglior duetto del Festival di Sanremo 2019 assegnato dalla Regione Liguria. Un verdetto accolto con fischi e urla di dissenso da buona parte del pubblico dell’Ariston. A decidere e’ stata la giuria d’onore presieduta da Mauro Pagani e composta da Elena Sofia Ricci, Claudia Pandolfi, Joe Bastianich, Serena Dandini, Ferzan Ozpetek, Camila Raznovich e Beppe Severgnini. A consegnare il riconoscimento e’ stato il governatore della Liguria, Giovanni Toti. Per ricordare la tragedia del ponte Morandi ed anche al tempo stesso per guardare alla rinascita, il premio simboleggia quest’anno la Lanterna di Genova ed e’ realizzato in filigrana ligure.

La serata dei duetti emoziona il pubblico del Festival di Sanremo. Ma è soprattutto Luciano Ligabue a prendersi l’Ariston: il re del rock, o meglio l’imperatore del rock – come lo definisce Claudio Bisio – infiamma il teatro. Tutti in piedi per “Urlando contro il cielo”, e poi emozione per l’interpretazione di “Dio è morto” di Guccini nel duetto con Baglioni. Duetti, dicevamo. Da Enrico Ruggeri a Tony Hadley, ex leader degli Spandau Ballet, da Gué Pequeno a Syria, da Noemi a Giovanni Caccamo. Ma anche duetti piuttosto originali: come quello del Volo che ha chiamato il violinista Alessandro Quarta (dove è il duetto?), o quello di Nek con Neri Marcoré (che non ha cantato ma interpretato alcuni passaggi del brano) o quello di Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci che ha suonato il pianoforte.

Leggi anche:
"Come lacrime nella pioggia", il nuovo singolo di Enrico Ruggeri

Il premio per il miglior duetto è andato a Motta, che ha interpretato il suo brano “Dov’è l’Italia” con Nada, come detto. La serata inizia sulle note di “Acqua dalla luna” di Claudio Baglioni, accompagnato dal corpo di ballo sul palco dell’Ariston. A rompere il ghiaccio dei 24 artisti in gara sono Federica Carta e Shade, accompagnati da Cristina D’Avena. Ovazione per Loredana Bertè con Irene Grandi e l’Ariston tutto in piedi. Sul palco del Festival è arrivato anche Anastacio, vincitore di X-Factor, che ha ‘cantato’ per il monologo di Bisio sul difficile ruolo del padre. Stasera la finalissima con la proclamazione del vincitore del 69esimo Festival di Sanremo.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti