Il Nobel all’economia a due studiosi di ambiente e sostenibilità

Loading the player...
8 ottobre 2018

L’influsso dell economia sul clima e quello del clima e della tecnologia sulla crescita economica. Il Nobel 2018 all’economia è stato assegnato agli statunitensi William Nordhaus e Paul Romer, due pionieri dagli anni ’70 sull’analisi di alcuni “aspetti fondamentali” dell’economia attuale come “la crescita sostenibile sul lungo termine e il welfare per la popolazione globale”.

Docente a Yale, William Nordhaus è stato insignito del premio “per il lavoro svolto sui danni causati dai cambiamenti climatici”, integrando questo tema con l’analisi macroeconomica di lungo periodo. Professore a Stanford ed ex vice presidente della World Bank, Paul Romer è stato invece premiato per gli studi su “come gli economisti possano perseguire un tasso di crescita sano”.

Leggi anche:
Crolla un ponte vicino a Tolosa, morta una quindicenne

“I vincitori del premio ci hanno insegnato che la situazione economica dipende allo sviluppo tecnologico e ai cambiamenti climatici. Due elementi che legano l’economia alle grandi sfide dell’umanità”, ha spiegato Goran Hansson, segretario generale dell’Accademia svedese. “Spero che questo premio possa aiutarci a capire come gli esseri umani possano raggiungere risultati stupefacenti. Se iniziassimo a ridurre le emissioni di gas serra, resteremmo stupiti nello scoprire che non è così difficile come si pensava”, ha affermato Romer in collegamento telefonico con Stoccolma dopo l’annuncio del Nobel.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti