Oscar, sfida tra “La favorita” e “Roma”, spazio all’orgoglio nero

Loading the player...
23 gennaio 2019

Arriveranno alla notte degli Oscar del 24 febbraio con dieci nomination ciascuno “La favorita” e “Roma”, due film molto diversi, uno ambientato nell’opulenta corte britannica della regina Anna e l’altro girato in bianco e nero con protagonista una domestica nel Messico degli anni Settanta.

Sono loro a guidare quest’anno la corsa alla statuetta ma avranno avversari temibili nella categoria miglior film: “A Star is Born” e “Vice”, che hanno avuto otto nomination ciascuno, “Bohemian Rhapsody” e “Green book”, entrambi candidati a 5 Oscar, e i due film dell’orgoglio nero, “Black Panther” di Ryan Coogler e “BlacKkKlansman” di Spike Lee, che hanno avuto rispettivamente sette e sei candidature. Da sottolineare che il film sulla Pantera nera della Marvel Comics è il primo film di supereroi candidato all’Oscar e che per Spike Lee questa è la prima nomination come regista.

Leggi anche:
Loredana Bertè all'Etruria EcoFestival sabato 24 agosto

Tra “La favorita” e “Roma” la sfida toccherà anche la categoria migliore attrice protagonista, visto che le bravissime Olivia Colman e Yaritza Aparicio hanno più probabilità di vincere l’Oscar rispetto alle loro colleghe Lady Gaga, Glenn Close e Melissa McCarthy. E se il film diretto da Yorgos Lanthimos avrà due interpreti, le bravissime Emma Stone e Rachel Weisz, nella cinquina delle migliori attrici non protagoniste, “Roma” concorrerà sia come miglior film che come miglior film straniero, e il suo regista, Alfonso Cuaròn è riuscito in un’impresa quasi impossibile, visto che è candidato come produttore, regista, sceneggiatore e direttore della fotografia.

Non è andata male neanche al polacco Pawel Pawlikowski, che con il suo “Cold war” ha già trionfato agli European Film Awards e agli Oscar corre per il miglior film straniero e la miglior regia. Intanto Christian Bale grazie al ruolo di Dick Cheney in “Vice” sembra più vicino al suo primo Oscar come miglior attore protagonista, ma dovrà vedersela con Bradley Cooper, protagonista di “A Star Is Born”, Rami Malek che ha interpretato Freddie Mercury in “Bohemian Rhapsody”, il Willem Dafoe di “Van Gogh” e Viggo Mortensen autista italoamericano in “Green Book”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti