Terremoto, colpite Amatrice e Maceratese, la più forte 3.8. Al momento non sono segnalati danni a persone e cose

Terremoto, colpite Amatrice e Maceratese, la più forte 3.8. Al momento non sono segnalati danni a persone e cose
21 maggio 2018

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 e’ stata registrata poco dopo le 14:30 di questo pomeriggio dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nel territorio del Comune di Amatrice. Secondo i sismografi dell’INGV, l’epicentro del sisma si e’ sviluppato ad una profondita’ di 13 chilometri, e a soli 3 chilometri dal borgo reatino distrutto dal terremoto del 2016. La scossa e’ stata avvertita dalla popolazione, di Amatrice e di tutta l’area del cratere sismico al confine tra Lazio, Abruzzo e Marche. Al momento non si registrano danni a cose o persone.

In mattinata, invece, alle 10.49 sono state avvertite 8 scosse nel Maceratese, la piu’ forte di 3.8 Forte scossa di terremoto nelle Marche. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia la scossa, che ha avuto una magnitudo 3.8 ha avuto epicentro a 2 km a ovest di Muccia, in provincia di Macerata e si e’ sviluppata a 9 chilometri di profondita’. La scossa e’ stata avvertita anche in molte altre localita’ della regione tra cui il capoluogo di regione, Ancona. Successivamente sono state avvertite altre 7 ‘repliche’, tutte comprese, tra magnitudo 1.1. e 2.1 e localizzate nel Maceratese. L’evento sismico e’ stato distintamente avvertito in tutta l’Umbria e lungo la costa adriatica, fino ad Ancona. Al momento non sono segnalati danni a persone e cose; in diverse scuole del maceratese studenti e insegnanti sono stati fatti sgomberare.

Leggi anche:
Corruzione, l'ex governatore Crocetta rinviato a giudizio
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti