Ovazione per Obama all’evento per Mandela: razzismo c’è ancora

Loading the player...
18 luglio 2018

Lunghi applausi per l’intervento dell’ex presidente americano Barack Obama alla sedicesima conferenza annuale in ricordo di Nelson Mandela, a 100 anni dalla nascita del Nobel per la Pace e presidente sudafricano.

“E’ un fatto evidente che la discriminazione razziale esista ancora sia negli Stati Uniti che in Sudafrica. Ed è anche un dato di fatto che gli svantaggi accumulati negli anni della depressione abbiano creato disparità sbalorditive nel reddito e nella ricchezza, nell’istruzione e nella salute, nella sicurezza personale, nell’accesso la credito.

“La maggior parte dell’Africa, inclusa la patria di mio padre, era sotto il dominio coloniale. Le principali potenze europee che avevano messo fine a un’orribile guerra mondiale pochi mesi dopo la nascita di Madiba consideravano questo continente e il suo popolo come bottino in una competizione per territorio e abbondanti risorse e manodopera a basso costo”. “L’inferiorità della razza nera, l’indifferenza verso la cultura nera e le aspirazioni erano un dato di fatto”.

Leggi anche:
Washington, un flop la manifestazione suprematista

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti

E' stato costruito tra il 1963-1967

Tragedia a Genova, crolla il Ponte Morandi: decine vittime, si indaga per omicidio. I tecnici: “E’ stato progettato male”. Società Autostrade: “Non ci risulta che fosse pericoloso e che andava chiuso”

Si schiantano al suolo una trentina di auto e tre tir, decine i feriti. Il viadotto dell'autostrada A10 è nevralgico per il traffico della città ligure e sulla cui sicurezza si discute da anni i video/fotogallery