Overdose e tentati suicidi, triste destino delle donne di Jagger

19 marzo 2014

La morte di L’Wren Scott, suicidatasi in un appartamento di New York, e’ stato solo l’ultimo degli eventi tragici che hanno caratterizzato la vita delle compagne della rockstar per eccellenza, il cantante dei Rolling Stones Mick Jagger. Il suo primo fidanzamento importante risale a quando aveva 19 anni ed era studente della London School of Economics. All’epoca era insieme a Chrissie Shrimpton, sorella minore della top model Jean, alla quale aveva promesso di sposarla. Ma nel 1966 la pianto’ in asso per la cantante Marianne Faithfull e Chrissie cerco’ di uccidersi con una overdose di sonniferi. Jagger la trovo’ appena in tempo e per evitare scandali il suo management la fece ricoverare in ospedale sotto falso nome e poi in un clinica privata dove fu praticamente tenuta prigioniera fino a quando i suoi genitori non andarono a riprendersela. Il cantante degli Stones non le lascio’ un soldo e quando anni dopo lei voleva vendere alcune sue lettere d’amore, Jagger la minaccio’ di azioni legali spingendola a desistere. Anche per la Faithfull, figlia di una baronessa austriaca e musa di Jagger, la vita non fu facile. Nel 1967 fu arrestata insieme al cantante e al chitarrista Keith Richards per possesso di droga e nel 1969, mentre la band era in tour in Australia (proprio come oggi), cerco’ di uccidersi con 50 pasticche di sonnifero. Come la Shrimpton, fu salvata appena in tempo, ma per lei inizio’ una lenta spirale che la porto’ alla tossicodipendenza e all’alcolismo.

Poi fu la volta di Bianca Perez-Mora Macias, che fu la prima a sposarlo, anche se in seguito avrebbe confessato che il suo matrimonio era finito il giorno delle nozze, avvenute nel 1971 a Saint Tropez. I due si lasciarono quasi subito, ma divorziarono solo nel 1979 per proteggere la figlia Jade. Bianca ottenne solo un milione di dollari di compensazione, una miseria se confrontati con i guadagni di Jagger. Il leader degli Stones conquisto’ allora la supermodella texana Jerry Hall, portandola via al cantante dei Roxy Music Brian Ferry, che era ricca di suo e diposta a chiudere un occhio davanti alle avventure extraconiugali di Mick. Jerry voleva a tutti i costi sposarsi, ma dovette attendere il 1990, quando dall’unione erano gia’ nati due figli, prima che Jagger decidesse di impalmarla in una cerimonia a Bali. Il cantante continuo’ a esserle infedele, prima con la futura first lady francese, Carla Bruni, e poi con la modella brasiliana Luciana Morad, dalla quale ha avuto un figlio, Lucas. Al momento del divorzio con la Hall, la coppia aveva gia’ quattro figli. Jerry fu l’unica a dire che Mick era stato ”molto, molto generoso”, dopo che a quanto pare ottenne un risarcimento di 4,5 milioni di sterline. Con L’Wren Scott si pensava che avesse trovato finalmente qualcuno con cui dividere il resto della sua vita, una donna indipendente che non chiedeva impegni. Ma dopo tanti anni insieme, a quanto pare, l’eterno adolescente Jagger ancora la descriveva come ”una persona con cui mi vedo”. Ora secondo il suo portavoce, la rockstar sarebbe ”devastata” dalla notizia del suicidio. Il Daily Mail ha pubblicato una sua foto subito dopo aver appreso la notizia della morte di L’Wren. Lo spezzacuori seriale stavolta ha accusato il colpo. (Asca)

Leggi anche:
Divorzio burrascoso tra Thegiornalisti, Tommaso Paradiso lascia. Rissa sbotta: "Ci hanno tolto le password"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti