Papa, è facile entrare nelle ‘cricche’ della corruzione

9 giugno 2014

”E’ tanto facile entrare nelle cricche della corruzione”, innanzitutto in ”quella politica quotidiana del ‘do ut des”’ dove sembra che ”tutto e’ affari”. Lo ha detto oggi papa Francesco nel corso della messa a Santa Marta. Il papa, nella sua omelia, ha trattato il tema delle Beatitudini proposte ai suoi seguaci da Gesu’ ed una volta toccato il tema di quanti sono ‘beati’ perche’ lottano per la giustizia, e ”perche’ ci sia giustizia nel mondo”, ha ricordato come proprio la corruzione oggi crea tante ”ingiustizie. Quanta gente – ha notato Francesco – che soffre per queste ingiustizie”. Ma Gesu’ a loro risponde con un incitamento: ”Sono beati quelli che lottano contro queste ingiustizie”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Muore dopo 31 anni di coma, Brescia piange Ignazio Okamoto


Commenti