A ‘Piano Focale’ suona la campanella, prima lezione di cinema a Palermo

20 settembre 2017

Ebbene ci siamo. Piano Focale, la piccola scuola di cinema indipendente underground di Palermo, apre le porte alla cittadinanza con un evento inaugurale: una lezione di cinema, sicuramente di tono informale e accattivante, tenuta dalla coppia di attori palermitani Vespertino-Bologna che, nell’ultimo film di Pif “In guerra per amore” si sono distinti con dei ruoli struggenti, Mimmo e Saro, interpretati con grande delicatezza ed equilibrio tragicomico. L’incontro avverrà il 21 settembre alle 21.00, presso la sede underground – un rifugio antiaereo – della scuola. Entrambi gli attori hanno in passato lavorato con il regista Giuseppe Gigliorosso, direttore artistico di Piano Focale: Sergio Vespertino come protagonista di un vecchio cortometraggio, Maurizio Bologna nel ruolo di un barbone che tenta furbescamente di sopravvivere non disdegnando la sopraffazione in “Ore diciotto in punto”. Entrambi sono stati ben felici di prestarsi a raccontare la propria esperienza; ovvero, il modo in cui hanno lavorato alla costruzione dei loro personaggi: uno zoppo e un cieco che vivono insieme da anni supportandosi vicendevolmente e affrontando insieme la fame e tutte le difficoltà a cui la guerra li espone. La peculiarità del loro lavoro attoriale consiste nel fatto che in maniera straordinaria Mimmo e Saro siano riusciti a diventare quasi un unico personaggio. In ciò hanno offerto un bellissimo esempio dello spirito collaborativo che la scuola intende mettere a fondamento della propria attività. Nell’ambito della stessa serata lo staff della scuola presenterà al suo pubblico i docenti delle varie discipline. Questo incontro vuole avviare una stagione di eventi – (incontri, mostre, proiezioni…) – che faranno da corollario alle lezioni di cinema che partiranno a fine ottobre.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Rai, tutto pronto per la maratona Telethon 2017

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti