Poletti avverte Ryanair: controlleremo applicazione dei contratti

Poletti avverte Ryanair: controlleremo applicazione dei contratti
Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti
13 dicembre 2017

La lettera inviata ai piloti di Ryanair dalla stessa compagnia aerea con la quale minaccia sanzioni a chi aderirà allo sciopero è “una cosa gravissima”. Questo il giudizio del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, secondo cui “non si puo’ intervenire con questa modalita’. Credo che tutte le autorita’ devono fare la parte che loro compete. A noi compete il controllo dell’applicazione dei contratti e delle leggi riferite al lavoro: per questa parte ce ne occuperemo noi. Per la parte che fa riferimento ad altre problematicita’ bisogna che se ne occupino eventualmente altre diverse autorita’”. “Il diritto di sciopero – ha ricordato Poletti – e’ garantito dalla legge, quindi se qualcuno infrange la legge c’e’ la magistratura che ha il compito di garantire la piena applicazione della legge”.” Per la parte di tipo penale, se ci sono reati, gli ispettori del Lavoro segnalano alla magistratura eventuali fenomeni di’ illegalita”: noi facciamo la parte amministrativa, la parte penale e’ dovuta alla magistratura”. In campo anche il presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi, secondo il quale, “la dichiarazione dell’ad di Ryanair appare non conforme ai principi del nostro Ordinamento, nel quale lo sciopero, se esercitato legittimamente, è considerato un diritto costituzionale”.

“Val la pena ricordare che – ha aggiunto Giuseppe Santoro Passarelli – limitatamente ai servizi che la Compagnia irlandese svolge in Italia, l`Autorità di garanzia ha ritenuto l`applicabilità della legge 146/1990, riservandosi la possibilità di intervenire in caso di grave pregiudizio nei confronti degli utenti, a seguito di scioperi effettuati sul territorio nazionale. Non solo, la stessa Ryanair, in occasione di scioperi dei controllori di volo italiani richiede ad ENAC (ed ottiene) la protezione dei propri voli monogiornalieri “da e per le isole”. “Voglio rammentare, infine, che la legge 146 censura quei comportamenti aziendali che possano determinare l`insorgenza o l`aggravamento del conflitto”, ha concluso Giuseppe Santoro Passarelli. Anche l’Associazione Nazionale Piloti esprime piena solidarietà ai colleghi di Ryanair che sciopereranno venerdì 15 dicembre. “E’ inaccettabile e vergognoso il comportamento della compagnia. Inoltre, fare minacce a piloti di linea potrebbe inficiare la sicurezza del volo”. Il dipartimento Tecnico dell`Anp informa poi che ha già scritto una lettera all`Enac, “per denunciare tale comportamento, al fine di tutelare i passeggeri Italiani”.

Leggi anche:
Germania, incubo espulsioni per italiani senza lavoro

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti