Precipita in mare un caccia, muore capitano dell’Aeronautica

Loading the player...
24 settembre 2017

Un caccia è precipitato in mare durante un’air show delle Frecce tricolori a Terracina. L’incidente è avvenuto intorno alle 17. Il velivolo è precipitato a circa tre chilometri dalla costa nella fase finale del suo programma di volo. I vigili del comando provinciale di Roma sono intervenuti con un elicottero, un nucleo Saf e i sommozzatori. La vittima, di cui si è ritrovato il corpo, era il capitano Gabriele Orlandi, 36 anni. “Le operazioni di soccorso sono iniziate immediatamente dopo l`impatto grazie ai mezzi di soccorso presenti sul posto” fa sapere l’Aeronautica militare che ha attivato le procedure per accertare le cause dell`incidente.

Il capitano Gabriele Orlandi

Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, esprimono il cordoglio della Difesa ai familiari e all’Aeronautica militare, per la perdita del capitano Orlandi, pilota. Il caccia – in forza al Reparto Sperimentale Volo dell’Aeronautica – era parte del programma dell’Air Show organizzato, come avviene in ogni stagione estiva, a corredo delle spettacolari evoluzioni delle Frecce Tricolori. Durante l’esibizione, al termine di un loop, l’Eurofighter pilotato dal capitano Orlandi non e’ riuscito a riprendere quota, impattando violentemente in acqua. Nonostante gli immediati soccorsi da parte della Capitaneria di porto, presente sul posto, non c’e’ stato nulla da fare per il giovane pilota, deceduto al momento dell’impatto. La dinamica dell’incidente e’ ora oggetto di indagine da parte degli organismi preposti dell’Aeronautica militare.

 

Leggi anche:
Bimbo figlio di vegani ricoverato per denutrizione
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti