Pressing della Francia sulla Tav: “L’Italia rispetti i tempi, scadenze richiedono decisioni”

Pressing della Francia sulla Tav: “L’Italia rispetti i tempi, scadenze richiedono decisioni”
Il ministro francese dei Trasporti, Elisabeth Borne
1 febbraio 2019

Il ministro francese dei Trasporti, Elisabeth Borne, in occasione di una visita ai cantieri della Tav Torino-Lione in Savoia, sul versante francese, ha invitato il nostro Paese a prendere una decisione rapidamente in merito al suo impegno per fare i modo che i calendari dei lavori siano rispettati.

“I nostri vicini italiani volevano delle consulenze supplementari e noi rispettiamo il loro processo decisionale. Ma ci sono anche scadenze che richiedono decisioni da prendere nell’ambito di un calendario compatibile con i tempi dei finanziamenti europei”, ha dichiarato Borne. Per il ministro, la posizione della Francia e’ chiara, il Paese e’ a favore del completamento dell’opera. “Per fare questo tunnel franco-italiano, bisogna essere in due. Questo progetto e’ stato portato avanti per anni dai due governi. E’ stato oggetto di impegno molto forte da parte di Italia e Francia e di finanziamenti europei consistenti”, ha continuato Borne, sottolineando di “essere fiduciosa che si trovera’ insieme una strada per realizzarlo”.

Leggi anche:
Palermo ricorda Borsellino a 27 anni dalla morte. Gabrielli, chi ha sbagliato paghi

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti