Prezzi case +3,8% Ue, calano solo in Italia

Prezzi case +3,8% Ue, calano solo in Italia
11 ottobre 2017

In Europa il mercato degli immobili residenziali si è confermato tonico anche nel secondo trimestre del 2017. Lo confermano i numeri di Eurostat. Nell’Eurozona, che comprende 19 paesi, i prezzi delle abitazioni sono saliti in 12 mesi del 3,8%, andamento distante anni luce dalle tendenze del mattone tricolore. L’Italia risulta infatti, l’unico paese dell’Eurozona e dell’Unione Europea, dove i prezzi continuano a scendere, questa volta la flessione, la quarta consecutiva, è pari a -0,2%. Nell’Unione Europea, che comprende 28 paesi, i prezzi delle abitazioni sono saliti del 4,4% in 12 mesi. I dati negativi di Eurostat sull’Italia non rappresentano una sorpresa. Nel Bepaese infatti non scendono solo i prezzi nominali delle case ma anche quelli reali, cioè depurati del tasso di inflazione. L’ultimo report della Banca dei regolamenti internazionali, relativo questa volta al primo trimestre di quest’anno, segnalava nelle economie avanzate un aumento dei prezzi reali, dunque del potere d’acquisto del mattone, del 3,6% su base annua. Tra le eccezioni negative l’Italia, dove i prezzi reali delle case sono sottozero dal 2008 e anche nel primo trimestre di quest’anno hanno accusato una flessione pari a -0,3%.

Leggi anche:
Legge Bilancio, da sgravi assunzioni giovani a stop aumento Iva


Commenti