Processi civili, Italia penultimo posto in Europa

18 marzo 2014

L’Italia resta al penultimo posto in Europa – solo prima di Malta – per la durata dei processi civili, che arrivano a durare fino a 600 giorni. E’ quanto emerge dal “quadro di valutazione Ue della giustizia” diffuso oggi dalla Commissione Ue. “Giustizia tardiva equivale a giustizia negata. Il quadro di valutazione europeo della giustizia è uno strumento fondamentale della strategia economica dell’Ue, in quanto consente di migliorare l’efficienza della giustizia, a beneficio dei cittadini e delle imprese – spiega la commissaria europea alla Giustizia Viviane Reading nel rapporto -. L’indipendenza e il corretto funzionamento dei sistemi giudiziari nazionali  – aggiunge – sono essenziali tanto per ottenere la fiducia dei cittadini e degli investitori quanto per assicurare la fiducia reciproca nello spazio europeo di giustizia. Le evoluzioni e i dati confermano l’importanza di continuare a portare avanti con impegno e determinazione gli sforzi per migliorare l’efficienza dei sistemi giudiziari in tutta l’Unione”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti