Processo nullo, Chievo calcio resta in serie A e senza penalizzazioni

Processo nullo, Chievo calcio resta in serie A e senza penalizzazioni
25 luglio 2018

Il Chievo resta in serie A. La formazione clivense ha vinto la sua battaglia al Tribunale federale, riuscendo a rendere nullo il procedimento istruito dopo i deferimenti emessi dalla Procura per le plusvalenze cosiddette fittizie scambiate con il Cesena dal 2015 al 2017.

La Procura, come riporta l’edizione online della Gazzetta dello sport, potrebbe presentare appello, ma potrebbe anche scegliere di saltare questo passaggio e istruire nuovamente il procedimento, in cui dovrà ascoltare Campedelli ed emettere un nuovo deferimento, a patto però che rispetti il termine dei 90 giorni dai primi, datati 25 giugno. Ma a campionato in corso sarà impossibile chiederne la retrocessione.

Secondo i giudici di primo grado, Campedelli doveva essere ascoltato dagli inquirenti prima del processo, quando ne ha fatto richiesta. Ma mai fu convocato in Procura. Un vizio procedurale che rende inutili mesi di indagini e costringe gli inquirenti a ricominciare daccapo.

Leggi anche:
Arbitri: Inter-Lazio a Maresca, Pasqua per la Juve

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti