Progetto carceri. Catania, manutenzione verde da parte di detenuti

1 novembre 2014

Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, ha sottolineato il proprio apprezzamento per il progetto denominato “Verde in Liberta’”, finalizzato alla realizzazione di lavori di giardinaggio da parte di giovani detenuti in un parco comunale. L’adesione al progetto – che si concretizzera’ entro breve con interventi di manutenzione nel Parco degli Ulivi di via Sebastiano Catania – era stata deliberata dalla Giunta comunale il 28 ottobre scorso. Successivamente e’ stato siglato un accordo di programma della durata di due mesi tra i rappresentanti dell’Assessorato all’Ecologia del Comune, dell’Istituto Penale per Minorenni di Catania e della Cooperativa sociale Prospettiva Futuro. “Proprio la Cooperativa – ha spiegato l’assessore al Verde Rosario D’Agata – aveva ottenuto un finanziamento per l’inserimento lavorativo di giovani detenuti maggiorenni ospiti dell’Istituto Penitenziario per minorenni di Catania e assegnati al lavoro esterno, per la realizzazione del progetto ‘Verde in Liberta”. Questi giovani, quattro in tutto, sono stati individuatidall’Istituto Penale per Minorenni di Catania, diretto dalla dottoressa Maria Randazzo, che si e’ occupato di tutte le autorizzazioni al lavoro all’esterno. Noi, come Assessorato all’Ecologia, abbiamo accolto l’idea identificando un’area in cui svolgere il progetto, che e’ a costo zero per il Comune”. I giovani, secondo l’accordo, si occuperanno di interventi di piccola manutenzione al verde, alle attrezzature e alle opere che ricadono nel Parco degli Ulivi. La Cooperativa Prospettiva Futuro, presieduta da Francesco Silvestro, si occupera’ anche di coprire gli oneri assicurativi e previdenziali.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Muore dopo 31 anni di coma, Brescia piange Ignazio Okamoto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti