Quentin Tarantino molla Weinstein, sarà la Sony a produrre il nono film

17 novembre 2017

Sarà la Sony a produrre il prossimo film di Quentin Tarantino. Il regista di “Pulp Fiction” e “Kill Bill”, da sempre legato ad Harvey Weinstein e alla Miramax per la produzione dei suoi film, ha deciso di lasciare Weinstein dopo le accuse di stupri e molestie sessuali che lo hanno travolto. Sony Pictures si è assicurata così i diritti globali di distribuzione del prossimo film di Tarantino, il nono, attualmente ancora senza titolo. Dopo l’abbandono della storica casa di produzione, attorno a Tarantino si era scatenata una vera asta prima della decisione di scegliere la Sony. Tarantino di recente aveva anche fatto mea culpa come persona che non aveva denunciato le molestie di Weinstein, né aveva fatto nulla per impedirle: “Sapevo abbastanza e avrei dovuto fare più di quello che ho fatto in realtà”. Per il suo nono film, dal cast stellare, si parla di un coinvolgimento di Leonardo DiCaprio, Margot Robbie, Brad Pitt, Jennifer Lawrence e Samuel L. Jackson, e Tom Cruise.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Le rivelazioni di Demi Moore: "Stuprata a 15 anni, abortito a 42"


Commenti