Il rapper americano XXXTentacion ucciso in pieno giorno all’interno della sua Bmw

Loading the player...
19 giugno 2018

Il rapper americano Jahseh Dwayne Onfroy, 20 anni, noto come XXXtentacion è morto a Deerfiled Beach, 70 chilometri a nord di Miami, in Florida, assassinato in pieno giorno all’interno della sua Bmw i8 da due individui incappucciati.

Secondo il sito web di gossip e spettacolo Tmz, una telefonata alla polizia aveva denunciato che alcune persone avevano rubato una borsa Louis Vuitton dall’auto del rapper che era appena uscito da un concessionario di motociclette. La ricostruzione degli inquirenti farebbe pensare a una rapina finita male; i rapinatori, infatti, dopo aver sottratto il bottino avrebbero aperto il fuoco ferendo a morte il cantante prima di fuggire a bordo di un Suv di colore scuro. In ogni caso vengono valutate anche altre piste.

Onfroy è stato trasportato in condizioni disperate al vicino ospedale, dove è stato dichiarato morto. Il rapper era molto amato negli Stati Uniti dove ha venduto oltre due milioni di copie dei suoi album, l’ultimo è stato a lungo in vetta alle classifiche americane. Il giovane comunque non aveva un passato del tutto cristallino; aveva avuto problemi con la giustizia già a 16 anni, quando finì in riformatorio per possesso illegale di armi da fuoco. Nel 2016 fu arrestato per rapina e aggressione a mano armata e poi accusato di aver picchiato la fidanzata incinta.

Leggi anche:
Torna l'ispettore Coliandro, e deve vedersela con Iva Zanicchi

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti