I ricercatori avvertono: la cannabis sintetica può causa ictus tra i giovani

I ricercatori avvertono: la cannabis sintetica può causa ictus tra i giovani
4 luglio 2018

L’uso di cannabis sintetica può causare l’ictus tra i giovani. Questo è l’avvertimento dei ricercatori del Roswell Park Cancer Institute e della State University di New York a Buffalo dopo che aver analizzato il caso di un detenuto di 25 anni, portato al pronto soccorso in uno stato confusionale, con debolezza al lato destro del corpo e incontinenza intestinale. I medici gli hanno riscontrato un ictus ischemico acuto insieme a una cardiomiopatia ischemica.

Grazie a uno studio sulla sua storia clinica si è scoperto come la malattia era stata indotta da cannabinoidi. I cannabinoidi sintetici (conosciuti anche come K2 o Spice) sono un gruppo eterogeneo di droghe diverse dal Thc, il principio attivo della cannabis, sia nella struttura chimica sia nella potenza, ma attivano gli stessi recettori dei cannabinoidi nel cervello creando un picco euforico dopo l’inalazione o l’ingestione.

Alcuni effetti indesiderati frequenti riportati con uso di cannabinoidi sintetici sono ansia, psicosi, tachicardia, bradicardia, dolore toracico, ipotensione, sincope, necrosi tubulare acuta e tromboangioite obliterante. La ricerca statunitense è stata pubblicata su British medical journal – Case reports.

Leggi anche:
Gli uomini di oggi? Senza stereotipi: fanno la spesa e cucinano

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti