Romy Schneider: “Mia madre fece sesso con Hitler”

Romy Schneider: “Mia madre fece sesso con Hitler”
Romy Schneider
27 agosto 2018

“Mia madre fece sesso con Hitler”. La rivelazione è di Romy Schneider, celebre interprete di Sissi, ed è contenuta in un documentario che andrà in onda il 16 settembre sull’emittente Arte (“Una serata con Romy”) anticipato dal quotidiano tedesco “Bild”.

L’intervista risale al 12 dicembre del 1976 e fu realizzata da Alice Schwarzer per il magazine “Emma”. Il colloquio è in francese perché dopo la “perfidia della stampa tedesca”, dice la stessa attrice, il francese era diventata la sua “madre lingua”. Dal documentario emergono diversi particolari inediti sulla vita dell’attrice come il rapporto con il secondo marito della mamma, Magda Schneider, che avrebbe tentato più volte di andare a letto con lei e Romy scappava in bagno per evitarlo.

Leggi anche:
Morto Camilleri, tra i più importanti esponenti della cultura italiana del `900. Stop alle riprese di Montalbano per lutto

“Non ho mai parlato con nessuno di tutto questo perché ho rispettato la sua volontà – ha spiegato Alice Schwarzer – Ma per capire la sua disperazione, la sua vulnerabilità, la sua ipersensibilità, si deve sapere anche questo. E adesso è bene dirlo”. Alla madre Magda, la Schneider non perdonò mai di aver fatto visita a Hitler sull’Obersalzberg, dove il dittatore nazista aveva la sua residenza estiva. Qualche anno dopo quel colloquio Romy Schneider distrutta dall’alcol, dall’asportazione di un rene a causa di un tumore e, soprattutto, dalla tragica scomparsa del figlio David, 14 anni, morì: era il 29 maggio 1982, aveva 43 anni. All’inizio si pensò al suicidio. Poi l’autopsia parlò di arresto cardiaco.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti