Isola di Salina, non solo mare. Ora anche cultura del cibo e della ristorazione

22 marzo 2014

Capofaro Malvasia & Resort e’ un “ritiro isolano” dal carattere unico, naturale destinazione per chi ama rigenerare corpo e spirito, spinti dall’energia dell’arcipelago delle Eolie e della isola piu’ agricola e vera, Salina, patrimonio Unesco dal 1981. Le sue case bianche sono immerse nella pace totale e nell’armonia dei vigneti a picco sul mare, illuminati dal seducente bagliore del vicino faro. La nuova stagione di Capofaro, a Salina, si annuncia ricca di novita’ e di una sofisticata e “naturale” evoluzione nello stile di accoglienza e di narrazione del luogo, in cui l’ospite e i suoi desideri piu’ intimi sono ancora di piu’ al centro delle nostre attenzioni.

La prima importante novita’ coinvolge la cultura del cibo e della ristorazione, la sua esperienza e il suo rapporto con il territorio locale – seguendo quel fil rouge di pensiero che ha spinto Tasca d’Almerita a riunire gli artigiani siciliani in Naturaintasca. Per questa ragione Capofaro accogliera’ dal prossimo 1° Maggio – data di riapertura – per tutta la stagione estiva 2014, il progetto “Spazio Ristorante Laboratorio” della Niko Romito Formazione di Castel di Sangro (L’Aquila). La cucina di Capofaro diventera’ cosi un laboratorio gastronomico aperto non solo agli ospiti del resort ma a tutti i curiosi che intendono riscoprire, con leggerezza, creativita’ e tecnica, i sapori della tradizione e del territorio siciliano. I piatti verranno realizzati con l’utilizzo essenziale dei prodotti del territorio seguendo antiche ricette e personali interpretazioni di cui i giovani cuochi della Niko Romito Formazione saranno i protagonisti.

L’idea di scoprire l’energia, la storia e la cultura di una delle isole del Mediterraneo piu’ integre e “naturali”, dall’anima agricola ancora forte e dal rapporto quasi ancestrale con il mare. In sala, a fianco degli allievi, un giovane team di professionisti guidati da Enrico Camelio, una collaborazione con Capofaro che dura ormai da cinque anni. Un dna comune, quello di Niko Romito e della famiglia Tasca d’Almerita; comune il fortissimo radicamento al proprio territorio, coniugato a una visione del futuro e alla sperimentazione.

Leggi anche:
Scuola, siglata intesa per rinnovo contratto. Sindacati sospendono sciopero

Gli aspetti del benessere interiore e del corpo saranno affidati alle cure di Lucy Knight e Kristin McGee, due tra le piu’ note masters nelle rispettive discipline che, con i loro corsi e retreat di Yoga e Pilates, trasformeranno il soggiorno a Capofaro in un’esperienza a 360° gradi, attraverso una tonificante full immersion nella natura dell’isola ed un percorso guidato di riscoperta dei propri sensi. La permanenza a Capofaro diventa un percorso tra natura, gusto e benessere, e il racconto di una esperienza nell’isola di Salina diventa una scoperta dell’intera Sicilia. Per gli appassionati della viticoltura insulare ricordiamo la quarta edizione del Malvasia Day, il 19 Luglio: diciassette produttori di Malvasia delle isole Eolie si incontreranno a Capofaro per confrontarsi, raccontare le loro storie e degustare insieme le diverse interpretazioni del vitigno tipico di questa terra. Ad agosto, l’artista Meo Fusciuni, “naso” di origini siciliane e creatore di raffinate fragranze e profumi d’autore, raccontera’ la sua Sicilia attraverso i cinque sensi e le “pennellate” di ricordi olfattivi che sono alla base delle sue creazioni.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti