Samantha Cristoforetti ai comandi della missione NEEMO23

Loading the player...
12 giugno 2019

L’astronauta dell’Esa e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, Samantha Cristoforetti ha cambiato la sua tuta spaziale con la muta da sub diventando il comandante della missione internazionale di ricerca ed esplorazione sottomarina Neemo23 (NASA Extreme Environment Mission Operations) della durata di 10 giorni (dal 10 al 20 giugno 2019), sul fondo dell’Oceano Atlantico.

Durante la spedizione @AstroSamantha è a capo di una squadra di quattro “acquanauti” che vive e lavora nell’unica stazione di ricerca sottomarina al mondo, l’Aquarius reef base, un habitat che si trova 20 metri sott’acqua nei pressi di Key Largo, in Florida (Usa). Si tratta di un ambiente sottomarino, ideale per addestrare gli astronauti alle future missioni sulla Luna e su Marte, simulare le passeggiate spaziali e portare avanti esperimenti di ricerca marina sotto la guida del dipartimento di Scienze della Florida International University.

Gli acquanauti delle missioni Neemo effettuano anche escursioni giornaliere di quattro ore sul fondo del mare. A quattro anni dalla sua prima missione di sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, “Futura” dell’Asi, Samantha Cristoforetti è molto motivata da questa nuova sfida operativa in un mondo sottomarino. “Non capita tutti i giorni – ha dichiarato tramite una nota dell’Esa – di poter vivere 10 giorni sott’acqua dove si trovano una flora e una fauna marina incredibilmente ricca. L’Acquarius funziona un po’ come la Stazione Spaziale Internazionale, con procedure, ruoli e scadenze fisse. Non vedo l’ora di provare di nuovo quella sensazione e di imparare dai miei compagni di squadra che hanno una grande esperienza nella ricerca marina”.

Leggi anche:
Clima, Greta Thunberg sfida Trump davanti alla Casa Bianca

Oltre a Samantha, la squadra di Neemo23 comprende la candidata astronauta della Nasa Jessica Watkins, i ricercatori marini di fama mondiale Shirley Pomponi e Csilla Ari D’Agostino e due tecnici professionisti dell’habitat, Mark Hulsbeck e Thomas Horn. Saranno supportati da un team di esperti della Nasa e dell’Esa che li guideranno per le operazioni a bordo e le passeggiate nell’ambiente sottomarino. L’Esa ha iniziato a partecipare alle missioni Neemo nel 2012 ed è stata coinvolta finora in 8 missioni con gli astronauti Tim Peake, Andreas Mogensen, Thomas Pesquet, Luca Parmitano, Matthias Maurer e Pedro Duque nonché l’istruttore di “passeggiate spaziali” Hervé Stevenin.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti