Samosa di verdure, la ricetta tradizionale indiana per prepararli in casa

14 maggio 2018

Samosa di verdure, ecco la ricetta (vegan) per preparare in casa il popolare antipasto indiano dalla forma triangolare, apprezzato in tutto il mondo. Questa specialità tipica dell’India, ma diffusa nel tempo anche in tutta l’Asia centro-meridionale, nella penisola arabica e nel Corno d’Africa, è generalmente farcita con un ripieno molto speziato a base di patate e verdure o di carne. Le dimensioni e la farcitura variano a seconda del Paese e della cultura dove la samosa viene preparata. La preparazione delle samosa di verdure è davvero molto semplice: l’impasto non ha bisogno di lievitazione e si lavora senza alcuna difficoltà.

Ingredienti

250 gr di farina – 15 gr di sale – 150 ml di acqua – 65 ml di olio evo – 100 gr di patate – 100 gr di cipolla – 15 gr di zenzero fresco – 1 spicchio d’aglio – 1/2 cucchiaino di curcuma – 1/2 cucchiaino di curry – sale aggiuntivo q.b. – acqua aggiuntiva q.b. – 1 L di olio di semi di arachidi

Procedimento

Unite in una citola la farina, i cinque grammi di sale e trentacinque ml di olio, iniziate ad impastare ed incorporare anche i 150 ml di acqua, continuate ad impastare fino ad ottenere un composto non appiccicoso, avvolgetelo quindi nella pellicola alimentare e fatelo riposare in frigorifero per mezz’ora. Lessate nel frattempo le patate, sbucciatele e tagliatele a pezzettini. Sbucciate l’aglio e la cipolla, tagliateli finemente ed uniteli in una padella insieme ai 30 ml di olio rimasti- Sbucciate lo zenzero e grattugiatelo nella padella, unite anche le spezie e un pizzico di sale, fate rosolare ed aggiungete un po’ d’acqua fino a coprire. Fate cuocere a fuoco vivo mescolando spesso e, quando la cipolla sarà quasi appassita, aggiungete anche le patate e portate a cottura schiacciandole con una forchetta in modo da farle amalgamare con gli ingredienti.

Spegnete quindi il fuoco e fate raffreddare. Riprendete il panetto e spianatelo con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia spessa circa un millimetro, con un coppapasta ricavate dei cerchi e tagliateli a metà, farcite ogni mezzaluna con un po’ di condimento, quindi inumidite i bordi con un po’ d’acqua e chiudete ogni metà su se stessa avendo cura di sigillare per bene i bordi e cercando di dare una forma triangolare. Dopo aver formato tutti i samosa, friggeteli un po’ alla volta in abbondante olio bollente fino a doratura, metteteli su carta da cucina per far assorbire eventuale olio in eccesso, e serviteli ancora caldi.

Leggi anche:
A San Pietroburgo il circo per recuperare i ragazzi di strada

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti