Scimmie geneticamente modificate e poi clonate

Loading the player...
26 gennaio 2019

Un’équipe dell’Accademia delle scienze di Shanghai ha annunciato di aver clonato cinque scimmie identiche, tutte affette da insonnia. L’esperimento ha lo scopo di studiare le problematiche relative a questa patologia e aiutare la ricerca sulle conseguenze su altre malattie. L’annuncio non ha mancato di suscitare dibattito nella comunità scientifica e polemiche in ambito bio-etico. La Lav, la lega antivivsezione, ha definito l’esperimento una “pura follia”.

Nella prima fase del test all’Istituto di neuroscienze dell’Accademia di Shanghai è stato modificato il codice genetico di un macaco in modo da silenziare il gene responsabile dell’equilibrio tra sonno e veglia. Poi, una volta ottenuti gruppi di cellule malate, queste sono state utilizzate per dare alla luce cinque piccole scimmie identiche, tutte portatrici del medesimo difetto.

Gli scienziati cinesi hanno scoperto che queste scimmie, nate negli ultimi sei mesi, mostrano i segni di alcuni problemi mentali, quali depressione, ansia e comportamenti associabili a stati schizofrenici. Tutti sintomi legati all’insonnia. Gli autori dell’esperimento sostengono che le informazioni ricavate dallo studio delle cinque scimmie clonate potranno servire per la ricerca sulle malattie umane. Allo studio c’è anche l’opzione di sperimentare nuove medicine su questi esemplari che possano un giorno essere utili anche per l’uomo.

Leggi anche:
Don Vinicio Albanesi shock: "Anche io subii abusi in seminario"

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti