Serie A, in cima alla classifica restano in tre

Serie A, in cima alla classifica restano in tre
11 settembre 2017

Terza giornata di serie A condizionata dal maltempo ma che conferma le previsioni della vigilia: le favorite per lo scudetto Juve e Napoli a punteggio pieno, in compagnia dell’Inter dell’afono Spalletti. Cade, invece, pesantemente il Milan a Roma contro la Lazio (4-1) mentre si rialza con un pokerissimo la Fiorentina a Verona. Bene anche il Torino che batte in extremis il Benevento a domicilio e si piazza al quarto posto con i biancocelesti di Simone Inzaghi.

Leggi anche:
D'Ambrosio piega il Genoa, l'Inter resta in scia a Juve e Napoli

All’appello manca, ovviamente, la Roma per il rinvio della gara a Genova contro la Samp. Il calcio, Var o non Var, e’ gioco semplice e dai pronostici spesso facili. Chi ha i campioni se li tiene stretti e questi ti risolvono le partite. Dybala e Higuain nella Juve: Mertens e Insigne nel Napoli; Icardi e Perisic nell’Inter. E per questo turno citiamo anche il laziale Immobile, autore di una tripletta. Allenatori, moduli, schemi, tatticismi, lavoro hanno indubbiamente la loro importanza ma non quanto avere nel proprio organico un Cristiano Ronaldo o un Messi, tanto per citare i due maggiori fluoriclasse del nuovo millennio.

Leggi anche:
Campionati mondiali kata a Olbia 6-7 ottobre

Alla fine sono sempre i giocatori che fanno la differenza. Vedi Bologna-Napoli: un’applicazione tattica perfetta dei felsinei fino a quasi il 70mo minuto, se non che una combinazione di gran classe Insigne-Callejon ha determinato il vantaggio partenopeo e “depresso” il Bologna, non piu’ capace di reagire. Ora vedremo le nostre principali formazioni impegnate in Europa. Domani sera sara’ sfida italo-spagnola in Champions con Roma-Atletico Madrid e Barcellona-Juventus. Mercoledi’ tocchera’ al Napoli che vola in Ucraina a Donetsk contro lo Shaktar. Giovedi’ ecco l’EuropaLeague con Austria Vienna-Milan, Vitesse-Lazio e Atalanta-Everton. La prima giornata europea non sembra proprio delle piu’ agevoli per le italiane. Ma questo e’ il vero banco di prova del livello del nostro calcio.

Leggi anche:
Vince Marquez, Rossi quinto, Dovizioso settimo



Commenti